domenica 24 novembre 2019

Palermo, inaugurato il portone in bronzo della Chiesa "Gesù, Maria e Giuseppe" realizzato da Biagio Governali

Un momento dell'inaugurazione della porta (Ph. Mario Cuccia)
Biagio Governali, scultore corleonese. sabato scorso ha inaugurato il nuovo portone di bronzo della chiesa “Gesù, Maria e Giuseppe” di Palermo, un tempio settecentesco che si affaccia su una piazzetta attigua a via Resuttana. La porta è nata in cinque anni di lavoro – “non retribuito”, tiene a chiarire Governali – “ perché  la mia opera è stata solo quella di realizzare  i 33 pannelli in altorilievo che poi un parrocchiano molto vicino alla chiesa, il dottor Marcello Barbaro, ha fatto fondere ed applicare sull’antica struttura della porta”.
La porta racconta il vecchio ed il nuovo testamento. Si va da Adamo a Mosè fino alla natività, al battesimo di Cristo, alla crocifissione e alla resurrezione. Trentatré “fumetti” per spiegare subito “che si sta entrando in un tempio cristiano.” Le immagini di bronzo sono infatti accompagnate da due scritte: la prima, in alto, recita “Io sono la via, la verità e la vita”; la seconda, al centro, dice “Io sono la porta del gregge.”
All'inaugurazione, insieme a Governali e Barbaro, hanno partecipato il parroco della chiesa don Diego Broccolo, i sindaci di Corleone, Nicolò Nicolosi, e di Palermo, Leoluca Orlando.

(http://www.mariocuccia.it/)

Nessun commento: