venerdì 27 settembre 2019

Lampedusa, anniversario 3 Ottobre: eventi sull'isola ed in tutta Europa promossi dal progetto "Snapshots from the Borders”

Le vittime del naufragio di Lampedusa del 3 ottobre 2013

Il prossimo 3 Ottobre ricorre il sesto anniversario di quella che viene ricordata come una delle più gravi stragi di migranti del Mediterraneo. Un’imbarcazione con a bordo oltre 500 persone è affondata quando ormai si trovava di fronte la costa di Lampedusa: morirono 366 migranti, 155 furono salvati.

Il Comune di Lampedusa e Linosa è ente capofila del progetto comunitario “Snapshots from the Borders”, che organizza e promuove una serie di iniziative per ricordare questo drammatico episodio e per onorare il ricordo delle vittime. “Per costruire un futuro migliore - dice Totò Martello, sindaco di Lampedusa e Linosa - dobbiamo custodire la memoria. Solo ricordando quello che è successo, possiamo impegnarci per impedire che accada di nuovo”.

Quest’anno, oltre alle iniziative che si svolgeranno a Lampedusa ed a Palermo, nell'ambito del progetto Snapshots, sono stati organizzati eventi in 30 capitali e città europee (appuntamenti culturali, proiezione di documentari, dibattiti, mostre, flash-mob, concerti, etc) per sensibilizzare i cittadini sui differenti temi ed aspetti legati alle migrazioni e per sostenere la petizione che ha come obiettivo la richiesta alle istituzioni dell'UE di proclamare il 3 Ottobre “Giornata Europea della Memoria e dell’Accoglienza”. (È possibile firmare la petizione sul sito www.snapshotsfromtheborders.eu).
Le capitali coinvolte sono: Amsterdam (Olanda), Atene (Grecia), Berlino (Germania), Bratislava (Slovacchia), Bruxelles (Belgio), Bucarest (Romania), Budapest (Ungheria), Copenaghen (Danimarca), Dublino (Irlanda), Helsinki (Finlandia), La Valletta (Malta), Lisbona (Portogallo), Londra (Regno Unito), Lubiana (Slovenia), Lussemburgo (Lussemburgo), Madrid (Spagna), , Parigi (Francia), Praga (Repubblica Ceca), Riga (Lettonia), Sofia (Bulgaria), Stoccolma (Svezia), Tallin (Estonia), Varsavia (Polonia), Vienna (Austria), Vilnius (Lituania), Zagabria (Croazia). A queste capitali si aggiungono Agios Athanasios (Cipro), Mostar (Bosnia-Erzegovina), Lampedusa e Palermo (Italia).
Eventi in programma a Lampedusa ed a Palermo
Lampedusa, 27, 28 e 29 Settembre – Seconda edizione del “Festival di Lampedusa”, promosso dall’associazione “Lampaethusa” in collaborazione con l’Amministrazione Comunale, l’Hub turistico, associazioni e realtà del mondo culturale, ambientale e dell’imprenditoria. Tre giorni di dibattiti, incontri, eventi culturali e proiezione di documentari.
Lampedusa, dal 30 Settembre al 3 Ottobre – Il progetto “P(r)onti per l’accoglienza” promosso dall’Amministrazione Comunale di Lampedusa e Linosa e dal Comitato 3 Ottobre, porterà sull’isola circa 500 studenti provenienti da diverse città italiane e d'Europa insieme con i superstiti ed i familiari delle vittime dei naufragi del Mediterraneo. Nel corso delle quattro giornate sono previsti dibattiti, workshop, eventi formativi, visite guidate per gli studenti, eventi musicali.
Palermo, 1 Ottobre ore 19,00 - inaugurazione “Acqua passata¿”, installazione realizzata dalla Fondazione Federico II in collaborazione con il Comune di Lampedusa e Linosa, il Centro Regionale per la Progettazione e il Restauro, l’Assessorato alle Culture del Comune di Palermo e con il progetto Snapshots from the Borders. Un evento ed una grande opera “contro la follia dell’indifferenza”, ideata dall’artista Cesare Inzerillo con le musiche originali di Gabriele Giambertone. L’installazione è composta da una barca approdata a Lampedusa nel 2009 con circa duecento migranti e dal gigantesco Calcio Balilla di Inzerillo proveniente dal Museo della Follia. L’opera - fortemente voluta dal Presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana e della Fondazione Federico II, Gianfranco Miccichè - sarà allestita in Piazza del Parlamento, dove resterà visibile fino al 30 ottobre.
Lampedusa, 3 Ottobre
ore 03,30 - Piazza Piave (zona Ufficio Postale) cerimonia notturna, che si svolgerà nell’orario in cui è avvenuto il naufragio, per l’inaugurazione del Memoriale “Nuova Speranza”, opera voluta ed ideata da Vito Fiorino con il supporto di “Gariwo – Consorzio per la Foresta dei Giusti – Milano” e dell’architetto Gaia Rossi.
ore 9,00 - Piazza Castello, apertura della marcia verso la Porta d’Europa dove si terrà un momento di raccoglimento con i superstiti del naufragio, gli studenti, la comunità locale, rappresentanti dell’Amministrazione Comunale, delle Istituzioni, della Chiesa, delle Forze dell’Ordine, delle associazioni. A seguire si salirà a bordo dei pescherecci per la deposizione in mare di una corona di fiori nello specchio d’acqua dove è avvenuto il naufragio. 
ore 16,30 – Piazza Piave inaugurazione di una targa dedicata ai “Giusti”  


Nessun commento: