mercoledì 24 luglio 2019

Mafia a Corleone, sei condanne agli "eredi" di Riina e Provenzano

Carmelo Gariffo
La Corte d'Appello di Palermo ha confermato la sentenza emessa in primo grado con il rito abbreviato dal gup Alessia Geraci, il 24 novembre del 2017, a carico di nove imputati, arrestati nell'operazione denominata "Grande Passo 4".
Sono sei in tutto le condanne, come riporta il Giornale di Sicilia in edicola, e tre assoluzioni. Si tratta di coloro che presero in mano uno dei mandamenti mafiosi più importanti, quello di Corleone, dopo la morte dei boss Bernardo Provenzano e Totò Riina. Confermati i 14 anni e 10 mesi rimediati dal nipote di Provenzano, Carmelo GariffoLeoluca Lo Bue è passato da 10 anni di reclusione a 9 mentre Pietro Paolo Masaracchia, da 9 anni e 8 mesi a 8 anni e 4 mesi. Confermata la condanna a 8 anni ed 8 mesi per Bernardo Saporito. Assolti i cugini omonimi Francesco Geraci e Vincenzo Pellitteri.
Giornale di Sicilia, 24 luglio 2019
LE ALTRE FOTO:


Leoluca Lo Bue
Pietro Paolo Masaracchia




















Bernardo Saporito

Nessun commento: