venerdì 26 luglio 2019

LA LETTERA. Pascucci: “Cidma: diritti e legalità anche per i ragazzi”


Maurizio Pascucci
Guide, volontari o operatori? Di sicuro dovremo garantirgli continuità e opportunità di lavoro. Il rimborso spesa o la prestazione occasionale non sono strumenti giusti.
Penso ad un biglietto unico tra Cidma e Laboratorio della Legalità dove una cooperativa giovanile possa garantire attività e sviluppo. Dove le visite possano essere incentivate, dove si possano promuovere e vendere i prodotti delle terre confiscate, dove si possano istituire dei master di studio e ricerca, dove si possano avviare percorsi di formazione a distanza con tante scuole italiane nell’ambito di progetti di educazione alla legalità. Ma prima dobbiamo avviare un percorso di trasparenza dei bilanci.
Ho chiesto in consiglio comunale i bilanci consuntivi degli ultimi 3 anni e il bilancio preventivo del 2019.
Sono fiducioso che il Sindaco e presidente del Cidma li metterà, quanto prima, a disposizione di tutti i cittadini.
Tra l’altro in questo caso il Sindaco è agevolato dal fatto di avere una sua persona di fiducia all’interno del Cidma che da anni lo amministra.
Il dott. Marcello Barbaro che è anche consulente del Sindaco per gli aspetti finanziari della Giunta.
Sono convinto che lo stato di crisi del Cidma verrà superato e i ragazzi potranno farne il loro luogo di passione e di lavoro.
Maurizio Pascucci
Capogruppo di minoranza 
al consiglio comunale di Corleone

Nessun commento: