domenica 16 giugno 2019

Il Centro Impastato ricorda Simona Mafai

Simona Mafai

Umberto Santino, Anna Puglisi e i soci del Centro Impastato salutano affettuosamente Simona Mafai, protagonista della storia della Sicilia migliore e dell'intero Paese,  e ricordano il suo impegno, intelligente, appassionato  e generoso, in tutte le lotte per la democrazia, per i diritti umani, contro la mafia e ogni forna di violenza e sopraffazione. In innumerevoli occasioni ci siamo trovati fianco a fianco e negli ultimi anni abbiamo potuto contare sulla sua condivisione della proposta del Memoriale-laboratorio della lotta alla mafia - No Mafia Memorial. Ricordiamo il suo interesse per le prime realizzazioni e i consigli per continuare il percorso che porterà alla piena attuazione del progetto.


Ci mancheranno la sua lucidità, la sua cultura, di figlia ed erede di due grandi artisti, come Mario Mafai e Antonietta Raphael, la sua instancabilità, ma il suo esempio continuerà ad essere un patrimonio prezioso per chiunque vorrà continuare un percorso di rinnovamento in una società avviata su strade diverse da quelle su cui ha camminato Simona. Per molti anni con Pancazio De Pasquale, poi con tutti coloro che le sono stati a fianco, dall'antifascismo militante con la partecipazione alla Resistenza, alle lotte e alle conquiste del movimento operaio e  contadino, alle mobilitazioni per la pace e i diritti delle donne, alla pubblicazione di una rivista bella e coraggiosa come Mezzocielo. 

Le amarezze degli ultimi giorni, di fronte alle lacerazioni delle forze politiche in cui continuava a riconoscersi, non sono valse a far venire meno la sua  tenacia di antica militante, sempre aperta aile esigenze poste dai problemi del nostro tempo.

Con il nostro addio a Simona, un grande abbraccio a Raffaella, a Sabina, ai nipoti e a tutti i familiari.


Nessun commento: