venerdì 24 maggio 2019

Ficuzza (Corleone), ripristinata la targa toponomastica dedicata a Ninni Cassarà, distrutta nei giorni scorsi

La targa toponomastica dedicata a Ninni Cassarà ripristinata

Probabilmente saranno stati balordi (o qualcuno che aveva bevuto qualche birra di troppo) a sdradicare il palo e a rompere in mille pezzi la targa toponomastica di Ficuzza (borgata di Corleone), dedicata al vice-questore Ninni Cassarà, assassinato dalla mafia nella terribile estate palermitana del 1985. Probabilmente, perché in una realtà territoriale come la nostra il dubbio è d’obbligo. L’amministrazione comunale non ha voluto dare una particolare valenza al fatto, ma nemmeno sottovalutarlo. Ha denunciato l’accaduto alla caserma dei carabinieri, ma ha provveduto immediatamente a ripristinare il palo e la targa toponomastica, ricollocandola nuovamente proprio stamattina nella via “Antonino Cassarà”.
GUARDA LA GALLERIA FOTOGRAFICA
Insieme agli operai del comune, che hanno eseguito il lavoro, e ad alcuni borghigiani, c’erano il sindaco Nicolò Nicolosi, l’assessore ai LL.PP. Salvatore Schillaci, che ha curato l’iniziativa, il vice-sindaco Maria Clara Crapisi, l’assessore Walter Rà, il presidente del consiglio comunale Pio Siragusa e i consiglieri Gianluca Castro, Salvatore Colletto e Gianfranco Grizzaffi. «La lotta alla mafia e ai mafiosi e il rispetto della legalità – dice Salvatore Schillaci - sono elementi essenziali della nostra azione amministrativa, basata sulla concretezza ma anche sul rispetto dei simboli e di tutti coloro che sono caduti per lottare contro i mafiosi. Avere rimesso a posto la targa della la via dedicata al vice questore Ninni Cassara per noi tutti è un dovere nei confronti del vice questore di tutti i caduti per mano mafiosa e di coloro che lottano quotidianamente le ingiustizie e i fenomeni mafiosi». 





Nessun commento: