lunedì 7 gennaio 2019

Giletti dona un'auto a Salvatore Battaglia, il giovane che difese le sorelle Napoli a Mezzojuso

Massimo Giletti e Salvatore Battaglia
di SALVO PALAZZOLOLa vettura del figlio del carabiniere era stata bruciata dopo la presa di posizione in Tv
Le parole di Salvatore Battaglia nel talk di Giletti, in difesa delle sorelle Napoli, non devono essere piaciute a qualcuno. Forse, più di qualcuno. Il rogoche la notte del 29 dicembre ha distrutto la vettura del giovane assicuratore di Mezzojuso è un segnale chiarissimo. "E' l'unico che si è schierato al nostro fianco in paese", continua a ripetere Irene Napoli, che con Anna e Ina si batte contro la mafia dei pascoli. Ieri sera, Salvatore Battaglia è tornato negli studi della trasmissione "Non è l'Arena", su La 7, e Massimo Giletti ha annunciato un'iniziativa davvero particolare: "Dopo tante parole ci voleva un gesto importante", ha esordito il conduttore. Giletti ha donato un'auto a Salvatore. Mentre la battaglia delle sorelle Napoli prosegue.

I tre uomini accusati di aver fatto pascolare le loro mucche sui terreni di Irene, Ina e Anna, sono stati arrestati, ma adesso sul banco degli imputati del tribunale di Termini Imerese si trova anche Giletti, querelato dal sindaco di Mezzojuso, Salvatore Giardina, che ritiene di essere stato diffamato dalla trasmissione. Massimo Giletti ha parlato di indifferenza del paese, di connivenze.
Per un difetto di notifica a Klaus Davì, l'editorialista del talk, anche lui denunciato, il processo è stato rinviato al 18 febbraio.
La Repubblica, 7 genn 2019

Nessun commento: