domenica 13 gennaio 2019

Corleone, l'opposizione denuncia: tante criticità per l'asilo nido; l'assessore Crapisi: lavoriamo per rimuoverle

L'inaugurazione dell'asilo nido in c.da Punzonotto
I consiglieri comunali di opposizione, guidati da Maurizio Pascucci, hanno visitato l’asilo nido di c.da Punzonotto, inaugurato nell’imminenza della conclusione dell’incarico delle Commissarie Prefettizie, alla presenza del Prefetto di Palermo e delle forze dell'Ordine, nella giornata di sabato 17 novembre, recentemente ristrutturato ed affidato in gestione nell’ambito della programmazione dei fondi P.A.C. del Ministero dell’Interno ed intitolato alle sorelline Caterina e Nadia Nencioni, vittime della strage di Via dei Gergofili. Una visita che ha fatto rilevare numerose criticità. «Coordinatrice gentile – scrivono in un comunicato i consiglieri di opposizione -  ma una temperatura interna dei locali troppo fredda per il periodo, il tutto perché ancora a quasi due mesi dall’apertura non è stato potenziato il contatore dell’energia elettrica».
E come se non bastasse, «antispigoli presenti ma fuori norma e pericolosi, meglio rimuoverli. Cucina? Quale? Inesistente. Manca un tavolo di preparazione in acciaio, mancanti ripiani di appoggio, tubo d’aspirazione cappa, ventola aspirazione mancante, mini cucina a gas non professionale, mini lavello per stoviglie in ceramica e non in acciaio, inesistente la leva tecnica o a pedali, frigorifero non professionale, ma casalingo, inesistenti porta rotoli professionali e distributori automatici di sapone o detersivo. Non c’è la lavastoviglie ma in compenso esiste una bella friggitrice, forse per fare patatine fritte a bambini da 0 a 3 anni. Ma noi siamo convinti che è un “refuso” nel capitolato della gara. Non vogliamo pensare che faccia gola a qualcuno!».
Infine, «giardino con vista di pilastri arrugginiti della strada soprastante presenti in area verde per il gioco dei bambini, naturalmente senza giochi. Area lattanti senza lettini, l’unico lettino presente una famiglia lo ha portato da casa. Arredi parzialmente fuori norma. Giochi inesistenti, quelli presenti sono stati donati da insegnanti e genitori. Educatrici infreddolite con maglioni e sciarpe di lana. In ultimo cibo che arriva dall’esterno preparato dai genitori.
La nostra proposta? Regolarizzazione immediata delle situazione».

La conclusione: «Tutto ciò fa rabbia, perché invece di pagare 2 consulenze, con gli stessi soldi si potrebbero superare tutte le difficoltà dell’asilo nido».
L’assessore alla pubblica istruzione Maria Clara Crapisi non nega le criticità, rilevate dall’opposizione, ma assicura che l’amministrazione comunale si sta adoperando per rimuoverle. «In merito alla struttura asilo nido in c.da Punzunotto – ci ha dichiarato - io stessa e la giunta tutta, sin da subito (considerato che il nostro insediamento ha appena compiuto un mese), abbiamo attenzionato e stiamo monitorando questa realtà molto delicata e altrettanto importante per Corleone. Io stessa più volte mi sono recata, da sola o con i tecnici, presso la struttura, per rilevarne carenze e necessità, per le quali stiamo cercando di porre rimedio nel più breve tempo possibile. Abbiamo già da subito avuto contatti con il gestore del servizio che incontreremo in settimana e insieme al quale troveremo le soluzioni opportune!».


Nessun commento: