domenica 9 dicembre 2018

Corleone, si riunirà mercoledì prossimo il nuovo consiglio comunale. Nominati due assessori

La sala del consiglio comunale di Corleone durante un incontro sindacale
E' stato convocato per mercoledì prossimo 12 dicembre, alle ore 16.00, il nuovo consiglio comunale eletto nelle elezioni dello scorso 25 novembre. All'ordine del giorno: l'insediamento, le eventuali surroghe e il giuramento dei consiglieri eletti; l'esame delle condizioni di eleggibilità e candidabilità dei consiglieri neo-eletti; la verifica dell'inesistenza di cause di incompatibilità; l'elezione del presidente e del vice-presidente del consiglio comunale; il giuramento del sindaco.

Sicuramente si dovrà procedere alla surroga almeno di due consiglieri comunali. Infatti, si sono dimessi dalla carica (così come concordato precedentemente) Salvatore Schillaci e Maria Clara Crapisi, che il sindaco Nicolosi ha nominato assessori. Saranno sostituiti dai primi due candidati non eletti: Leo Colletto e Concetta Governali. Il sindaco, tra l'altro, ha confermato assessore l'on. Alessandro Aricò (Diventerà Bellissima), ma non ha ancora nominato il quarto assessore. Da quello che si capisce, ancora non c'è un accordo per l'assessore di riferimento del movimento "Diventerà Bellissima" (Aricò è solo un "segnaposto") e nemmeno sul quarto assessore, pare rivendicato dal gruppo dei giovani del circolo "De Camerana". Chissà se entro mercoledì tutto sarà appianato e il sindaco arriverà in consiglio con tutti e quattro i suoi assessori, oppure se dovrà cominciare "zoppo". Quest'ultima ipotesi non sarebbe sicuramente un buon inizio. (dp) 

QUESTO L'ELENCO DEI CONSIGLIERI ELETTI:
1. Crapisi Maria Clara
2. Filippello Chiara
3. Calandretti Luca
4. Grizzaffi Giovanni Francesco
5. Costa Gaetano
6. Pecoraro Anna
7. Pinzolo Ventura Maria Concetta
8. Siragusa Pio
9. Schillaci Salvatore
10. Scianni Antonino
11. Gelardi Vincenzo
12. Dragna Giuseppa
13. Chiazzese Domenico
14. Castro Gianluca
15 Vasi Vincenza
I primi 11 fanno parte della maggioranza a sostegno del sindaco Nicolosi. Gli altri 4, ai quali va aggiunto come quinto Maurizio Pascucci, consigliere di diritto in quanto candidato sindaco arrivato secondo, rappresentano il drappello dell'opposizione, a cui la legge demanda il ruolo di controllo dell'operato della maggioranza, nonchè di indirizzo sulle scelte amministrative nell'interesse della comunità corleonese.

Nessun commento: