lunedì 29 ottobre 2018

Marineo, sfide per il progresso sociale, avvio progetti per immigrati


Lunedì 29 ottobre alle ore 18.00 si svolgerà la cerimonia inaugurale e di avvio dei progetti 2018 – 2019 del Centro Polifunzionale per immigrati di Marineo. Durante l’incontro verranno presentati i nuovi percorsi del CPIA Palermo 2 e le altre attività volte a migliorare la gestione dell’impatto migratorio sul territorio dell’Eleuterio. Interverranno: Il Prefetto di Palermo dr.ssa Antonella De Miro, l’Assessore regionale all’istruzione dott. Roberto Lagalla, il dirigente scolastico CPIA Palermo 2 dr.ssa Patrizia Graziano, Poste italiane sponsor (finanziatori di 3 progetti), Il Dirigente scolastico dell’I.C. di Marineo dr.ssa Lampone, il dott. Antonino Scarpulla Resp capofila progetti integrazione, il mediatore culturale Mamadou Saidou Diallo, il parroco di Marineo Don Matteo Ingrassia e l’imam dott. Moustafà Boulaalam. 

Appare urgente e fondamentale occuparsi di integrazione in un periodo in cui l’accoglienza non va più di moda, in un periodo in cui l’odio razziale ha generato ghetti che producono devianza e fragilità sociale, elementi appetibili per le criminalità organizzate, che sovente trovano proprio nei migranti manovalanza a basso costo. 
Usare la ruspa di certo non eliminerà il problema migratorio, forse lo sotterrerà.  
Marineo insieme ai comuni della valle dell’Eleuterio, bolognetta Misilmeri-,Godrano-Cefala Diana - villafrati- ficuzza - s. Cristina gela, piana, stanno muovendo i primi passi verso uno sviluppo sociale, convinti come siamo che l’integrazione debba essere uno scambio reciproco di esperienze umane che porta arricchimento al territorio. 
Il Centro Polifunzionale di Marineo vuole essere una fabbrica che distrugge muri e costruisce ponti tra gli immigrati ed i residenti attraverso progetti che mirano alla socialità tra esseri umani a prescindere dalle differenze.


Nessun commento: