mercoledì 31 ottobre 2018

"Belìce 2018": le attività addestrative ed esercitative di protezione civile presso il comune di Corleone

Un momento di addestramento con gli alunni della scuola elementare

Si sono concluse venerdì 26 ottobre c.m. le attività esercitative organizzate dal Dipartimento della Protezione Civile della Presidenza della Regione Siciliana, in collaborazione con le Prefetture di Agrigento, Palermo e Trapani e il supporto del Dipartimento della Protezione Civile, connesse con il 50° anniversario del terremoto che, nel 1968, colpì la Valle del Belìce. Nell'ambito della suddetta esercitazione a carattere Regionale denominata "Belice 2018", per l’organizzazione dell'attività addestrativa, ci si è proposti di perseguire, quali obiettivi principali, la verifica del modello di risposta all’emergenza e delle procedure di attivazione degli Enti Locali coinvolti.

Il Comune di Corleone, quale sede di COM (Centro Operativo Misto) di cui fanno parte i Comuni del circondario, nonché nella qualità di C.O.C. (Centro Operativo Comunale), è stato parte attiva per la suddetta esercitazione e, pertanto, sul territorio sono stati ipotizzati diversi scenari operativi che hanno visto l’impiego delle risorse locali.
Lo scenario dell’ESERCITAZIONE è stato eseguito, per posti di comando e si è prefigurato un evento sismico di elevata intensità, che il giorno venerdì 26 ottobre alle ore 8:53, ha colpito una vasta area della Sicilia occidentale, causando gravi danni al territorio delle province di Agrigento, Trapani e Palermo.
Il magnitudo ipotizzato è stato di (Mw) 6.4 - Intensità epicentrale 9.5 – Posizione epicentro: Longitudine 12.981 e latitudine 37.756 – profondità 10 Km. .
Il Servizio di Protezione Civile di questo Comune, oltre ad attivare tutte le necessarie procedure previste dal Piano di Protezione Civile Comunale, per lo scenario di rischio ipotizzato ed eseguite per posti di comando, ha proceduto ad eseguire delle esercitazioni operative/dimostrative quali:
-          evacuazione di n. 2 sezioni della Scuola Elementare “Plesso S. Maria”;
-          realizzazione di una tendopoli presso il campo sportivo comunale, già individuato sul Piano di protezione Civile quale “Area di accoglienza della popolazione”
-          sono stati ipotizzati dei ricoveri presso l’Ospedale dei Bianchi; 
Ai fini della sopra citata esercitazione sono stati pertanto sensibilizzati i rappresentanti delle Amministrazioni Comunali, le strutture operative e il volontariato di Protezione Civile affinchè pianificassero con il Responsabile del Servizio di Protezione Civile attività operative con la tempistica e con lo scenario ipotizzato. 
I provvedimenti adottati in sede di COC per le varie attività svolte sono stati altresì inseriti nel sistema “Gecos” gestito dalla sala operativa SORIS del Dipartimento Regionale di protezione Civile
L’esercitazione è stata svolta grazie alle attività di pianificazione previste nel  “Piano di Protezione Civile Comunale” redatto dal Geom. Francesco LA SALA ed approvato dalla Commissione Straordinaria con delibera con i Poteri del Consiglio Comunale n. 32 del 18 ottobre 2018, attivando le previste  funzioni che, grazie all’apporto di tutti i soggetti coinvolti ha potuto individuare le modalità di emergenza.
Corleone, 30 ottobre 2018
LA COMMISSIONE STRAORDINARIA
 (Termini – Mallemi – Cacciola)

Nessun commento: