mercoledì 5 settembre 2018

Corleone, lezione sulla storia del movimento contadino con gli studenti dell'Università itinerante di Dalla Chiesa

Un momento dell'incontro

DINO PATERNOSTRO
Oggi pomeriggio, nella sala “C. A. Dalla Chiesa” del complesso S. Agostino di Corleone, ho avuto il piacere di incontrare il prof. Nando Dalla Chiesa e i suoi ragazzi dell’Università itinerante per parlare loro del ruolo del movimento contadino Corleonese e siciliano nella lotta contro la mafia e per la libertà e la democrazia. Un incontro bello, a cui hanno partecipato anche i volontari di Fior di Corleone e Maurizio PascucciPlacido Rizzotto e Pippo Cipriani. GUARDA L'ALBUM FOTOGRAFICO
Abbiamo sottolineato che la Sicilia e il Paese devono molto a questo movimento che si è battuto, pagando col sangue, per la rinascita della nostra terra. Abbiamo ricordato che questa è la terra di B. Verro e P. Rizzotto, la terra dove Il destino di Pio La Torre ha incrociato quello di Carlo Alberto Dalla Chiesa. Abbiamo sottolineato che senza la legge La Torre, che ha introdotto il reato di associazione mafiosa (art. 416 bis C.P.) e la confisca dei beni di provenienza illecita, probabilmente Falcone e Borsellino non avrebbero potuto istruire il maxi processo e condannare tanti mafiosi all’ergastolo e a centinaia di anni di galera.

Nessun commento: