mercoledì 22 agosto 2018

Incontro Istituzionale tra l'United Campus Of Malta HEI e il CIDMA di Corleone

Da sx: Vincenzo Oliveri, presidente del Cidma, Dino Paternostro, componente
del comitato scientifico, Manuela Di Martino, presidente UCM HEI,
Fausto Gennuso, direttore sviluppo accademico Walton

Corleone, 20 agosto 2018 - Il Presidente di UCM HEI - Università maltese - ha incontrato i rappresentanti del CIDMA al fine di instaurare una collaborazione didattica e scientifica nel campo della legalità. Il Presidente di UCM ha dichiarato: “riteniamo che la scuola, l’insegnamento fin nei primi anni della vita, sia la fucina della legalità, nonché la prima cellula genesi dei primi vagiti della democrazia. Nell’alveo di questi principi nasce l’intesa di accordo con CIDMA. Formare nuovi professionisti nel Corso di Laurea in Scienze Criminologiche dell’Investigazione e della Sicurezza attraverso lo studio degli atti del Maxiprocesso è un’opportunità unica, straordinariamente innovativa dal punto di vista didattico, scientifico e informativo. Permette di toccare con mano il lavoro di uomini straordinari. La realizzazione di quel movimento culturale e morale e, aggiungerei scientifico, voluto dal compianto Paolo Borsellino.” Si pone, così, la prima pietra di un progetto che vede - attraverso UCM HEI Malta ed il corso di Laurea in Scienze Criminologiche e della Sicurezza - la possibilità concreta che il grande patrimonio scientifico, investigativo e processuale affidato al CIDMA possa divenire oggetto di studio, conoscenza specializzante per i giovani, permettendo, in tal modo, che si possa conoscere dalle carni vive degli atti processuali la brutalità devastante e senza più ritorno della Mafia. 

Nessun commento: