mercoledì 1 agosto 2018

Approvata la rete ospedaliera in Sicilia. Cosa cambia reparto per reparto


di SALVO TOSCANO
Le novità introdotte dall'assessorato in seguito ai rilievi dei deputati. Il testo passa con il sì anche di Sicilia Futura.
PALERMO – E’ in corso la riunione della commissione Salute dell’Ars sulla rete ospedaliera regionale. L’assessorato ha portato a Palazzo dei Normanni le modifiche apportate al piano accogliendo alcuni dei rilievi avanzati dai deputati nel corso dell’esame nella commissione presieduta da Margherita La Rocca Ruvolo.
La discussione è in corso, presente l’assessore regionale Ruggero Razza.
Ecco le modifiche presentate questa mattina, secondo quanto apprende Livesicilia. Ad Agrigento, la lungodegenza diventa Uoc (unità operativa complessa), la riabilitazione diventa Uos (unità operativa semplice). A Sciacca l’unità coronarica da Uosd (unità operativa semplice dipartimentale) diventa Uos. A Ribera viene previsto il servizio di Farmacia. A Licata è inserita una Uos di Farmacia. A Gela la Riabilitazione diventa Uosd, a Mussomeli si aggiungono due posti in Pediatria. Due novità per Caltagirone: l’Emodinamica da Uos diventa Uosd e viene inserita una Uos di terapia del dolore con due posti letto. A Enna la Pediatria diventa Uosd, stessa cosa per l’Ortopedia a Mistretta.

Diverse novità per l’ospedale di Patti: viene inserita una Uos di Gastroenterologia (senza posti letto), l’Oculistica e l’Emodinamica diventano Uos. A Milazzo la Gastroenterologia diventa Uosd. A Barcellona vengono aggiunti due posti letto in Oncologia. Aggiunti due posti letto a Pediatria a Lipari, dove è previsto anche il potenziamento del servizio ambulatoriale di Ginecologia e l’attivazione, nel periodo estivo, del servizio Guardia attiva di Cardiologia. Al Papardo di Messina viene inserita una Uos Detenuti con quattro posti letto.

Tre significative novità su Corleone, dove vengono aggiunte due Uos di Cardiologia e Ortopedia e la Medicina generale diventa Uosd. A Partinico si aggiunge una Uos in Malattie endocrine. All’Ingrassia di Palermo Geriatria diventa Uosd e viene aggiunta una Uosd a Ostetricia e Ginecologia. A Villa Sofia viene aggiunta una Uos di Neuroradiologia. Si mantiene inoltre l’Uosd di Terapia radio metabolica a Villa Sofia-Cervello. All’Arnas Civico si aggiungono due posti letto di Neonatologia e Reumatologia passa da Uos a Uosd. Mentre al Di Cristina la Uosd di Cardiologia diventa Uos. Sempre a Palermo, al Policlinico si aggiunge un posto letto in Reumatologia e una Uos di Gastroenterologia (senza posti letto). L’Uoc di Malattie infettive di Modica scende di dieci posti letto a beneficio della nuova Uos di Ragusa con sei posti letto. Quattro posti letto di Oncologia vengono aggiunti ad Augusta. A Trapani viene inserita una Uosd di Reumatologia, ad Alcamo una Uos di Urologia (con quattro posti letto), a Mazara una Uosd di Gastroenterologia.

Grosse novità, come annunciato a Livesicilia qualche giorno fa dall’assessore Razza, su Castelvetrano. Vengono inserite Uos di Pediatria con sei posti letto, Ostetricia con otto posti letto, Neonatologia ocn due posti, Riabilitazione con dodici posti. Il presidio ospedaliero raggiunge così i 116 posti letto e Chirurgia diventa Uosd. Infine, su sollecitazione della commissione viene inserita una Uos di Ginecologia a Petralia e Lipari e un servizio di Audiologia al Garibaldi di Catania.

AGGIORNAMENTO 14:40. La commissione ha votato la rete ospedaliera. Il testo passa con sette voti favorevoli, quattro contrari e due astenuti (il Pd). Decisivo il voto di Nicola D'Agostino di Sicilia Futura, che ha votato con la maggioranza. "Ritengo che il testo sia apprezzabile, non ha stravolto l'impianto di Gucciardi, che ha tenuto, e ha accolt delle istanze provenienti dai territori", commenta D'Agostino.

LiveSicilia, 31 luglio 2018

Nessun commento: