lunedì 30 luglio 2018

Partinico, Sinistra PD: Episodi Partinico drammatici, dalle istituzioni pretendiamo parole chiare e ferma condanna


Khalifa Dieng
Di seguito  la lettera degli esponenti della Sinistra del Pd relativamente ai gravi episodi di Partinico.
"L’episodio di violenza avvenuto in questi giorni, a Partinico, nei confronti del giovane senegalese Dieng Khalifa, ha fatto balzare anche la Sicilia tra le zone del Paese attraversate dall’ondata di razzismo e xenofobia che costituiscono la nuova emergenza sociale del nostro tempo. 
Di fronte all’aggressione ricevuta, Dieng Khalifa non ha reagito, perché questo -ha affermato- gli è stato insegnato, presso la comunità di Partinico che lo ospita. 

Un messaggio di rispetto delle regole e verso la comunità che lo ha accolto. Ciò che preoccupa sono i linguaggi e i gesti che segnano questa escalation di violenza, la ricerca di bersagli umani da colpire per la loro diversità, come nelle peggiori pagine scritte nel novecento. 
Tutto questo offende i valori democratici e di accoglienza di Partinico e della nostra Sicilia. “Vattene via sporco negro!” non sono parole che possono passare inosservate e rimosse, come una semplice ragazzata. No, queste parole vanno oltre e segnano una ferita che le istituzioni devono sapere circoscrivere, scegliendo sul piano culturale la ricchezza della diversità e su quello istituzionale la fermezza della dura condanna. C’è in gioco un modello di emulazione che preoccupa e rende insicura la normale convivenza civile. 
Il popolo siciliano conosce il dolore e il marchio della discriminazione per averlo vissuto sulla propria pelle. Quel dolore di essere stato sud del sud, terra di frontiera e confine tra la vita, il disincanto e la rassegnazione. Questo vissuto non può essere dimenticato da nuove generazioni senza memoria storica o da revisioni politiche che ripropongano odio e nuovi fili spinati. 
Condividiamo le recenti parole pronunciate, durante l’omelia del Festino di Palermo dall’Arcivescovo Corrado Lorefice che invocano solidarietà e amore verso ogni essere umano che soffre. 
Per queste ragioni, rivolgendo un plauso alla tempestiva azione delle forze dell’ordine nella ricerca dei responsabili, chiediamo al nuovo Sindaco di Partinico, Maurizio De Luca di pronunciare chiare ed inequivocabili parole di condanna sull’accaduto senza rivolgersi "genericamente"  a tutta la politica ma principalmente a quella parte che fomenta la paura e causa questi episodi. 
Parole che collochino tutte le istituzioni dalla stessa parte dell’uguaglianza e della libertà contro il pregiudizio e la paura.
Ci appelliamo nello stesso tempo ai cittadini, alle associazioni laiche e cattoliche, alle organizzazioni sindacali, alle organizzazioni antirazziste per costruire insieme una risposta forte a questo gesto e ad ogni rigurgito razzista e xenofobo."
Antonio Rubino
Attilio Licciardi 
inni Terminelli 


Nessun commento: