sabato 16 giugno 2018

Il frate domenicano Giovanni Calcara: nel Pantheon di Palermo anche i sindacalisti assassinati dalla mafia

Padre Giovanni Calcara, domenicano, durante il dibattito
Grazie a fra' Giovanni Calcara, padre domenicano, che in questo dibattito televisivo a Tele One ha lanciato una proposta sorprendente e "forte": a Palermo, nel Pantheon di S. Domenico, sarebbe giusto accogliere (già si è fatto con Giovanni Falcone) uomini e donne dei nostri tempi, che hanno dato la vita per la giustizia, la libertà, la democrazia, come per esempio i tanti sindacalisti assassinati dalla mafia nel sanguinoso novecento siciliano... (GUARDA IL VIDEO)
Un grazie a questo coraggioso frate domenicano che a Caccamo, insieme a Vera Pegna e allora sindaco Andrea Galbo, ci ha aiutato a ricordare e a rendere onore ad un personaggio dimenticato come Filippo Intili, sindacalista della Cgil di Caccamo assassinato dalla potente mafia di Caccamo il 7 agosto 1952. E ci sta aiutando a riscoprire un altro attivista contadino, Giorgio Comparetto, assassinato dalla mafia a Caccamo il 5 novembre 1945 (dp).

Nessun commento: