giovedì 14 giugno 2018

Corleone. Firmato con il Prefetto di Palermo il patto per la sicurezza urbana

Il commissario Giovanna Termini e il prefetto Antonella De Miro

Nel pomeriggio di ieri presso la sede della Prefettura di Palermo, la Commissione Straordinaria ha sottoscritto, insieme ad altri 56 sindaci, i Patti per la sicurezza urbana. I Patti, previsti dalla Legge 48 del 2017 tra le misure e gli strumenti volti a rafforzare la sicurezza nelle città e nei centri urbani, concretano un forte raccordo di collaborazione interistituzionale tra Stato ed Ente Locale, finalizzato a promuovere ed attuare un sistema unitario integrato per il benessere delle comunità territoriali.
Al fine, appunto, di elevare lo standard di sicurezza è prevista la realizzazione di impianti di videosorveglianza, incrementando in tal modo  le attività di prevenzione e contrasto dei fenomeni di criminalità diffusa. Le immagini rilevate dalle telecamere, infatti, saranno a disposizione delle forze di pubblica sicurezza e la prefettura avrà un ruolo di coordinamento.
La videosorveglianza può svolgere, altresì, una funzione strategica per incentivare il rispetto del decoro urbano.
Il finanziamento degli impianti è statale; i progetti presentati dai Comuni saranno valutati dal Ministero dell’Interno cui saranno trasmessi per il tramite della Prefettura.
Il Comune di Corleone ha già avviato la predisposizione della relativa progettualità al fine di realizzare in tempi celeri il sistema di videosorveglianza.
La commissione straordinaria

Nessun commento: