giovedì 1 febbraio 2018

CI SCRIVONO. Giuseppe Chiazzese: "Io, corleonese, candidato del M5S"

Giuseppe Chiazzese
Caro concittadino,
come ben saprai sono candidato alla Camera dei Deputati nella lista uninominale del Movimento 5 Stelle. Ho sentito il bisogno, tramite questa lettera, di esternarti non solo le motivazioni che mi hanno spinto ad accettare la candidatura, ma anche cercare di condividere insieme un percorso per il nostro territorio. In questi giorni molti di voi mi hanno chiesto cosa farò qualora venissi eletto. Fare promesse sarebbe inutile e pure contro i principi miei e del Movimento 5 Stelle. Il desiderio più grande è poter riaffermare che esiste ancora la possibilità di ripartire, di rinnovare, di cambiare questo paese. Questo desiderio diventa fondamentale per noi corleonesi, ma soprattutto per i nostri figli. E’ nostro dovere fermare la deriva autodistruttiva che sta deteriorando l’ambiente e le relazioni tra gli uomini. Bisogna far capire che, in un mondo in cui prevalgono le polemiche, gli scontri, gli opportunismi e gli scandali, è ancora possibile scegliere, partecipare e cambiare questa deriva.

Mi rendo conto che è come proporre una politica di pace in tempo di guerra, ma non ci sono alternative o altre soluzioni. Bisogna rendersi conto che subendo percorsi non partecipativi, non conditi dalla proposizione critica e dal coinvolgimento attivo, si firmano pericolose cambiali in bianco che nessuno di noi può più permettersi. Bisogna armarsi della consapevolezza che è possibile ricostruire anche con una politica mite, fatta fuori dal clamore e dal rumore della polemica. Una politica fatta di gesti semplici e di buon senso.
Una politica fatta di rispetto istituzionale e sociale, ma anche di decisioni convinte e mirate all'innalzamento della qualità della nostra vita. Una politica semplice fatta con una prospettiva per il futuro di tutti e per tutti (e non solo per pochi privilegiati).
Le problematiche inerenti la Città di Corleone e di tutto il territorio le conosciamo benissimo tutti: problemi di viabilità, problemi di lavoro, problemi di emarginazione sociale ed economica, problemi di degrado ambientale e tanto altro. Per non parlare dei tantissimi precari, figli di una politica clientelare, che si ritrovano a 50 anni (ed oltre) ancora a cercare una tanta sognata stabilizzazione o tutti coloro che ogni giorno sono alla ricerca del primo lavoro della propria vita.
Non dimentichiamo il grande problema della mafia, che ha le sue radici proprio nel nostro territorio e che cresce e sopravvivere in una società abbandonata a se stessa.
Potrei fare una lista lunghissima, ma sarebbe una lista che conoscete molto bene anche voi. Oggi Corleone, e tutto il territorio del corleonese, ha un’opportunità storica: avere un rappresentante diretto! Un portavoce che si spenderà incondizionatamente per portare al centro degli obiettivi del Governo Nazionale la nostra/vostra voce. Questa è l’unica promessa che vi faccio o meglio, questa è l’unica promessa che mi sono fatto perché amo la mia Città, amo il mio territorio ed amo la mia regione.
Il mio messaggio è rivolto anche a coloro che non vorrebbero più votare. L’astensionismo è accettazione passiva di ciò che decidono gli altri. L’astensionismo è rinunciare ad incidere sul proprio futuro. Questo atteggiamento passivo, il nostro territorio, non può più permetterselo! Per concludere vi chiedo due cose: leggetevi il programma del Movimento 5 Stelle, perché sarà quella la strada maestra che ci porterà al cambiamento culturale e tenetemi per mano, perché solo se vi avrò tutti vicini potrò avere la forza di portare avanti, in un percorso condiviso e di dialogo, questo splendido progetto.
Grazie

Giuseppe Chiazzese

Nessun commento: