sabato 20 gennaio 2018

Partinico, realizzata in un bene confiscato alla mafia la nuova guardia medica

Un momento dell'inaugurazione della Guardia Medica
PALERMO 20 GENNAIO 2018 – Una struttura autonoma con ingresso indipendente dotata di spazi esterni e fornita di tutte le attrezzature che consentono di erogare un servizio di qualità all’utenza. E’ la nuova Guardia Medica di Partinico realizzata dall’Asp di Palermo in un edificio di via Benevento 26 confiscato alla mafia. Dopo i lavori di ristrutturazione e riqualificazione è stata attivata questa mattina dal Commissario dell’Azienda sanitaria provinciale, Antonio Candela, dal Direttore sanitario aziendale e dal Direttore del Distretto 41, Silvana Muscarella, alla presenza, tra gli altri, del Procuratore Generale di Caltanissetta, Sergio Lari, e del Commissario del Comune di Partinico, Maurizio Agnese. “Un bene confiscato alla mafia – ha sottolineato Candela – diventa un punto di riferimento per l’intera comunità che potrà usufruire di prestazioni mediche in locali efficienti e funzionali. Siamo orgogliosi di potere consegnare ai cittadini di Partinico una struttura che assume anche il valore di un vero e proprio presidio di legalità”.

A richiedere l’assegnazione di questo bene confiscato alla mafia è stata, qualche anno fa, la d.ssa Pina Scarpello, allora direttore del distretto sanitario di Partinico. A seguito poi di un apposito Decreto dell’Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati alla criminalità organizzata (tramite il Dipartimento regionale di pianificazione strategica dell’Assessorato regionale alla salute), l’Asp di Palermo ha stipulato un contratto di comodato d’uso gratuito con “destinazione e finalità istituzionali”. L’edificio di 150 mq. con ingresso da via Benevento 26, è dotato di un’ampia sala d’attesa, servizi igienici dedicati anche ai diversamente abili, un ambulatorio, un altro servizio igienico dedicato alla sala visite ed uno spogliatoio per il personale medico.  
“La struttura versava in precedenza in stato di completo abbandono – ha detto il Direttore sanitario dell’Asp, Salvatore Russo – era stata anche oggetto di saccheggiamenti ed atti vandalici. Dopo i lavori di ristrutturazione e riqualificazione, è diventata una delle migliori Guardie Mediche dell’Azienda”.
I lavori, che hanno comportato un investimento complessivo di 40 mila euro, hanno consentito di realizzare nuovi impianti elettrici, tecnologici e di climatizzazione oltre che di videosorveglianza. Completamente rinnovati i servizi igienici e gli infissi esterni ed interni. Nuovi anche gli arredi e le attrezzature. Già dai prossimi giorni la Guardia Medica di Partinico lascerà i vecchi locali di via Principe Umberto 224 per trasferirsi in via Benevento.
Sono complessivamente 90 le Guardie Mediche dell’Asp di Palermo e dieci le postazioni di Guardie Mediche Turistiche. Nel Distretto 41 di Partinico, oltre al Presidio di via Benevento 26, sono presenti anche a Balestrate, Borgetto, Camporeale, Giardinello, Montelepre, San Cipirrello, San Giuseppe Jato e Trappeto.
Il Servizio di continuità assistenziale (Guardia medica), notturno e festivo, ha l'obiettivo di garantire le prestazioni solitamente fornite dal medico di medicina generale o dal pediatra di libera scelta al di fuori dei giorni e degli orari del loro lavoro. E’ in funzione dalle ore 20 dei giorni feriali alle ore 8 del giorno successivo e dalle ore 10 del sabato (o di altro giorno prefestivo) alle ore 8 del lunedì successivo (del giorno successivo al festivo).

Il personale medico effettua visite ed interventi, sia domiciliari che territoriali, su proprio giudizio, quando per l'utenza risulti impossibile, a causa dello stato di salute, recarsi di presenza presso la sede del servizio di continuità assistenziale.

Nessun commento: