lunedì 25 dicembre 2017

All’Istituto Comprensivo “G. Vasi” di Corleone la manifestazione finale del progetto stem “ zona lab…scienza in gioco”

Un momento della manifestazione conclusiva del progetto stem

Il 20 dicembre u.s. presso l’I.C. “G.Vasi” ad indirizzo musicale di Corleone, si è svolta la manifestazione finale del progetto “in estate si imparano le STEM: zona lab…scienza in gioco”. Il progetto, fortemente voluto dall’ex dirigente scolastico della scuola Vincenzo Di Salvo (presente alla manifestazione finale) e continuato dalla nuova dirigente Francesca Bilello, finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità in collaborazione con il MIUR, ha coinvolto 57 alunni della scuola media, in prevalenza alunne, con la finalità principale di contrastare gli stereotipi e i pregiudizi che alimentano il divario di conoscenze tra studentesse e studenti nelle materie STEM (scienza, tecnologia, ingegneria e matematica), di stimolare l’apprendimento delle materie STEM e favorire, nel contempo, lo sviluppo di una maggiore consapevolezza tra giovani studentesse della propria attitudine verso le conoscenze scientifiche.

Un altro momento della manifestazione conclusiva
Il progetto, portato avanti in sinergia con la dirigenza e la segreteria, dai docenti-tutor di matematica e scienze Giovanna Gagliardo, Biagio Lo Piccolo e Cinzia Puccio, si è svolto tra settembre e dicembre con 10 incontri di 4 ore ciascuno, in orario non curriculare, aprendo la scuola il sabato. Per la realizzazione del progetto determinante è stata la collaborazione dell’associazione Scientificamente Srl del gruppo PLEIADI, nella persona del Dott. Francesco Vitale  e delle sue collaboratrici che, insieme ai tutor, hanno saputo ben impostare le attività durante il corso di formazione, stimolando continuamente gli alunni ad apprendere concetti, talvolta astratti e di non facile comprensione, in modo ludico, ma con il giusto rigore scientifico, attraverso la sperimentazione e il divertimento.
L’evento finale è stato un vero e proprio “piccolo festival della scienza”, dove gli alunni coinvolti, di fronte ad una folta platea di partecipanti alla manifestazione, costituita da  alunni della scuola, genitori e curiosi hanno mostrato il lavoro prodotto durante il corso di formazione, eseguendo, sotto il controllo dell’esperto e dei tutor, diversi esperimenti riguardanti varie branche delle scienze: dalla chimica alla biologia (anatomia, alimentazione), dalla fisica (ottica, elettromagnetismo) fino alla geologia (vulcani e terremoti) mediante nove laboratori che hanno incuriosito, entusiasmato e coinvolto tutti i presenti.
Grande soddisfazione è stata espressa dalla dirigente scolastica  Francesca Bilello, condivisa anche dal prof. Vincenzo Di Salvo, per i risultati raggiunti dal progetto, per il gran numero di alunni coinvolti e per il gradimento che lo stesso ha avuto tra i genitori: “ancora una volta la scuola si apre al territorio con un’attività extracurriculare che amplia l’offerta formativa del nostro Istituto, allungando così l’elenco delle manifestazioni natalizie  in programma, ampliando il portfolio del PTOF e mettendolo sotto i riflettori della ribalta, come nel caso del concerto natalizio di fine anno, preparato dagli alunni dei corsi ad indirizzo musicale”.

I docenti-tutor

Nessun commento: