mercoledì 15 novembre 2017

Palermo. Solidarietà della Cgil alla parrocchia e agli operatori sociali di Borgo Nuovo dopo gli atti vandalici

“Serve più sicurezza nel quartiere. Queste realtà sono presidi importanti, non possono essere abbandonati a se stessi”.
Palermo 15 novembre 2017 – La Cgil Palermo esprime la sua solidarietà alla comunità di Borgo Nuovo, alla parrocchia di Santa Cristina e agli operatori delle associazioni impegnate nel quartiere dopo l’incendio alle auto del parroco e gli atti di vandalismo che hanno colpito il centro anziani e la ludoteca gestita da volontari dell’Arciragazzi. Ludoteca già oggetto di raid e incursioni, come quella del febbraio 2015, in cui fu divelta la ringhiera e furono messe a soqquadro le stanze e portati via Pc, apparecchi audio e giochi. “E’ gravissimo l’attacco continuo a chi opera nel quartiere in condizioni difficili, alla chiesa e alle associazioni che da anni rappresentano un presidio importante, in cui si cerca di dare un minimo di risposte ai ragazzi e agli anziani in un territorio che vive nella totale assenza di ogni altro genere di politiche – dichiarano il segretario generale Cgil Palermo Enzo Campo e il segretario generale Spi Cgil Palermo Maria Concetta Balistreri– Queste realtà hanno diritto a poter proseguire la loro attività nella massima sicurezza. Da sempre chiediamo una maggiore sorveglianza perché il lavoro di questi operatori vada avanti per creare opportunità di crescita e di coesione sociale in una zona della città che non può essere considerata marginale né abbandonata a se stessa”.

Nessun commento: