venerdì 13 ottobre 2017

Tommaso Di Giorgio, sindaco di Bisacquino, candidato alle regionali

Tommaso Di Giorgio
Tommaso Di Giorgio, sindaco di Bisacquino, da qualche giorno ha annunciato ufficialmente la propria candidatura alle imminenti elezioni regionali. Di Giorgio, primo nella storia bisacquinese a essere rieletto per due mandati consecutivi e con l'84% dei consensi, concorrerà per un seggio all'Assemblea Regionale Siciliana attraverso la lista #diventeràbellissima, guidata da Nello Musumeci. Il candidato spiega per quale motivo abbia deciso di cimentarsi in questa nuova sfida. Le parole chiave sono due: rappresentanza e concretezza. «Il nostro territorio ha bisogno di essere rappresentato. Da troppo tempo è abbandonato a se stesso e privo di qualsiasi riferimento politico regionale - argomenta Tommaso Di Giorgio -. Ma non ci servono più i rappresentanti di facciata: presenti alle elezioni e assenti per tutti gli anni successivi, non ci serve più una rappresentanza “ideologica”, bensì un portavoce che riporti le istanze del nostro territorio nelle istituzioni regionali. Ritengo, infatti, che nessuno meglio dei sindaci può comprendere e dare voce alle esigenze della gente comune, perché essa è ai sindaci che si rivolge per la soluzione di ogni problema». 


«Oggi i siciliani avvertono l'esigenza di un cambiamento della classe dirigente di questa regione ma, poiché amministrare non è facile, occorre che siano eletti amministratori nuovi, ma che allo stesso tempo abbiano acquisito la necessaria competenza – prosegue -.  Serve impegno concreto, tradotto in azione. Come amministratore locale ho dato il buon esempio, mettendomi sempre a disposizione dei miei concittadini». «Sono stato operaio, quando occorreva esserlo e sempre in prima linea quando la mia carica mi imponeva delle più alte responsabilità – conclude -. Questo è il modello che vorrei riportare, con l'ausilio di tutti, al parlamento regionale: abbiamo bisogno di fatti.»

Nessun commento: