domenica 13 agosto 2017

Da Corleone un messaggio: è la coerenza che rende credibili le persone!

Foto di gruppo degli scout di Viareggio davanti il municipio di Corleone
Mi avevate chiesto di farvi conoscere delle verità. Insieme ad un bel gruppo di belle persone corleonesi ci abbiamo provato con impegno e passione. Ieri sera Padre Luca alla messa nella Chiesa di Santa Maria ha precisato che nessuno di noi era a conoscenza di chi avesse costruito quel soffitto e che poteva crollare in qualsiasi momento. Ma noi eravamo lì sotto perché ci fidavamo della Chiesa. Se racconterete a Viareggio che vi siete trovati bene a Corleone e che, pur in presenza dei mafiosi, vi siete fidati di un prete, di alcuni contadini, di un musicista, di alcuni studenti, di un farmacista, un sindacalista e di un politico - tutti diversi tra di loro, ma uniti dai valori dell'onestà e della giustizia - non sarete creduti. Ma voi vi siete fidati di noi perché la nostra coerenza ci ha reso credibili.
Il coraggio genera coraggio. Per essere onesti e coraggiosi non necessita avete titoli di studio, conti correnti cospicui o far parte di un partito preciso; necessita stare dalla parte giusta. Se riusciamo a Corleone a tenere la testa alta e la schiena dritta davanti ai mafiosi, questo deve avvenire anche in Toscana e nella vostra Versilia. Se ci sono mafiosi a Viareggio è segno che oltre ad alcune complicità ci sono anche condizioni favorevoli. Voi, con la vostra associazione, parrocchia ed oratorio dovete condividere con altri viareggini le condizioni sociali e economiche, affinché per i mafiosi, i loro complici, i soci in affari e quanti vivono nell'area grigia versigliese non vi sia più aria respirabile. Se tanti giovani toscani verranno a Corleone, avremo più possibilità di sconfiggere i mafiosi in Toscana. Penso che non sia una metafora ma la verità. Verrò presto a trovarvi a Viareggio! Buon viaggio.

Maurizio Pascucci
presidente “Fior di Corleone”

Nessun commento: