mercoledì 30 agosto 2017

Baucina, intitolata a Pio La Torre una villa confiscata alla mafia

Pio La Torre
Giovedì 31 agosto, alle ore 17.30, a Baucina (Pa), si inaugurerà e intitolerà a Pio La Torre una villa confiscata alla mafia e assegnata al Comune per finalità sociali rivolte alla società civile, al territorio e in particolare ai giovani. Il bene si trova in Contrada Acquasanta ed è raggiungibile dalla strada provinciale Bagheria-Ventimiglia di Sicilia. Nella sede saranno collocati i busti di Nicolò Azoti e di Pio La Torre, uccisi dalla mafia e dei quali ricorre rispettivamente il 70° e il 35° anniversario della morte.

Alla manifestazione, promossa dal Sindaco e dalle presidenze del Centro Pio La Torre e della Regione, interverranno il Sindaco di Baucina, Ciro Coniglio; il Presidente del Centro Pio La Torre, Vito Lo Monaco; il vicepresidente dell’Ars, Giuseppe Lupo; il presidente della Regione, Rosario Crocetta; il sottosegretario al Ministero della Salute, Davide Faraone; il sindaco della Città Metropolitana di Palermo, Leoluca Orlando e il Procuratore della Repubblica in pensione, Leonardo Agueci. Hanno inoltre assicurato la loro presenza l’avv. Antonino Caleca, l’on. Antonello Cracolici, l’on. Francesco Ribaudo, il prof. Giuseppe Guccione, Antonella Azoti, figlia di Nicolò e i rappresentanti dell’Accademia delle Belle Arti di Palermo.
Saranno presenti gli artisti autori dei busti, Giuseppe Lo Cascio ed Emanuale Lisciandrelli e gli alunni delle scuole elementari del comprensorio. Al termine della manifestazione seguirà un rinfresco.


Nessun commento: