lunedì 22 maggio 2017

Giuliana, sono tornati a lavorare gli operai ex Ato

Gli operai ex Ato di Giuliana sono tornati al lavoro
Da oggi gli ex operatori dell’Ato Pa2 che operavano sul territorio di Giuliana sono finalmente ritornati al lavoro. Dopo numerose trattative e diffide fatte, oltre che dagli stessi operatori tramite il loro legale, anche dal commissario della SRR, dott. Natale Tubiolo, il comune di Giuliana ha espressamente inserito nell’ultima gara la clausola sociale prevista dalle varie ordinanze del presidente Crocetta. La ditta Lo Greco di San Giuseppe Jato, vincitrice dell’ultima gara, ha provveduto ad attuare le clausole contrattuali previste nel bando e ha finalmente posto fine all’incubo degli ex operatori di Giuliana, tutti ex dipendenti comunali del comune.

Da qualche mese anche gli operai ex Ato di Corleone sono tornati al lavoro, grazie alle sollecitazioni delle OO.SS. (in particola la Fp-Cgil) accolte dalla Commissione straordinaria, che ha inserito nelle gare la clausola di salvaguardia.

Ancora niente da fare, invece, per gli ex operatori dell’Ato Pa2 che operavano nei territori comunali di Bisacquino, Chiusa Sclafani e CCR intercomunale. Per loro ad oggi, malgrado i numerosi solleciti fatti dal legale, non si è riuscito ad ottenere nulla e i comuni di Bisacquino e Chiusa Sclafani continuano ad avvalersi di personale esterno, ricorrendo alle ordinanze ex art. 191 del D. Lgs n° 152/2006, ai sensi degli art. 50 e 54 del T.U.E.L., su cui il Ministero dell’Ambiente si è espresso in maniera chiara e univoca sull’illegittimità di tale ricorso.

Nessun commento: