Barra video

Loading...

domenica 5 marzo 2017

Calcio. In vantaggio per 2-0, il Corleone riesce a perdere con lo Sparta

SPARTA PALERMO: Lo Iacono, Cimino, Tuzzolino, Tagliareni, Fiorellino, Cacciafeda, Parrinello, Lo Iacono, Ciofalo, Lo Cicero, D’Anna.  A DISP.: Monteverdi, Patti, Petitto, D’Amico. ALL.: Salamone.
ATL. CORLEONE: Zabbia, Mondello, Sciarrino, Tessitore, Pagano, Pennino, Madonia, Cardella, Pecorella, Ferro, Lipari. A DISP.: Foderà, Orlando, Calì, Cane, Sclafani. ALL.; Streva.
PALERMO - Incredibile partita ieri al Fincantieri di Palermo dove ad attendere i giallorossi c’era lo Sparta Palermo, che con una gran voglia di vincere per raggiungere la salvezza ha messo in campo il cuore ed ha avuto la meglio, anzi è riuscito in un’impresa: ribaltare lo 0-2 della fine del primo tempo nel 3-2 del risultato finale: complimenti allo Sparta.
LA GARA
Parte fortissimo il Corleone e al 10º è già in vantaggio con Pecorella che insacca alla destra del portiere. All’11º su svarione della retroguardia giallorossa lo Sparta si fa pericoloso, ma la conclusione finisce a lato. Al 13º Pecorella prova la botta da fuori area, ma il pallone impatta su un difensore e sulla ribattuta Ferro (migliore in campo insieme a Pecorella per i giallorossi) manda alto. Al 17º Sparta pericoloso con un cross dalla tre quarti, ma Ciofalo impatta male e spedisce alto. Al 22º punizione dal limite per lo Sparta con Lo Cicero che batte centrale e Zabbia non ha problemi a parare. Al 39º occasione per lo Sparta con un cross dal fondo su cui arriva Ciofalo ma manda a lato di pochissimo. Al 40º su erroraccio del portiere locale Pecorella si trova solo davanti la porta sguarnita e fa 0-2 per il più facile dei gol. La partita sembra chiudersi, ma non sarà così. 

Nel secondo tempo l'unica occasione per il Corleone è al 52º con un cross in mezzo di Madonia, ma Cane (subentrato ad uno straripante Ferro) non impatta il pallone dentro l’area. Al 54º con una sassata dal limite Tagliareni accorcia le distanze e qui finisce in pratica la gara del Corleone. Il gol che infatti sembra tagliare le gambe ai giallorossi apparsi nel secondo tempo demotivati. Al 74º punizione dal limite per i giallorossi da posizione interessante, batte Cane che al momento del tiro scivola e calcia malamente. All’82º pareggio dello Sparta con Lo Cicero bravo a liberarsi in area e a battere a rete. All’84º punizione per lo Sparta calciata da Lo Cicero, Zabbia respinge, ma sulla ribattuta è Patti il più lesto di tutti e mette in rete la palla del 3-2.
La gara finisce qua, bella partita ma soprattutto risultato giusto per la voglia che ha messo in campo lo Sparta. I giallorossi, invece, sono apparsi un po' troppo molli, infatti tra Gangi e Sparta hanno incassato 7 gol contro i soli 16 delle restanti 18 gare: bisogna riflettere un po' su questo.

Dalla pagina Facebook: asdcorleonecalcio

Nessun commento: