giovedì 23 febbraio 2017

Pio La Torre: appello per un monumento in suo ricordo

Pio La Torrett
di ELOISA ZERILLI
Per il trentacinquesimo anniversario dall'eccidio di Pio La Torre e Rosario di Salvo sarà installato un monumento in via Sauro: l'appello per una sottoscrizione nazionale
Un progetto per rendere omaggio a Pio La Torre: un uomo, ancor prima che un politico e un sindacalista. È attiva una sottoscrizione nazionale per dare vita ad un monumento che possa ricordare lui e Rosario di Salvo: dopo essere stata realizzata, l'opera sarà collocata in via Nazario Sauro. L'idea è quella di realizzare l'opera grazie al contributo di tutti: per questo è partita una sottoscrizione nazionale di donazioni da parte di privati, che coinvolti insieme alla figlia di Rosario Di Salvo, Tiziana, il deputato regionale Pd all'Ars Pino Apprendi, intervenuto a nome dell'associazione Antigone e Sergio Infuso. Le offerte per realizzare il monumento sono libere e possono essere effettuate con un versamento presso Unicredit – agenzia Palermo Emanuele Orlando attraverso l'IBAN: IT 68 R 02008 04692 000104580958 con la causale "Un Monumento per Pio La Torre e Rosario Di Salvo".



Pio La T
L'idea è quella di installarlo in occasione del trentacinquesimo anniversario dall'eccidio che coinvolse Pio La Torre e Rosario di Salvo, in via Generale Turba, domenica 30 aprile, sarà installato, presso il giardino intitolato a Rosario di Salvo, in via Nazario Sauro.

L'artista che si occuperà di realizzare l'opera è Mauro Giuntini. «Abbiamo lanciato questa iniziativa - dice Sergio Infuso - che avrà il suo culmine nella collocazione di un monumento dedicato a Pio La Torre e a Rosario Di Salvo, in uno storico giardino della nostra città».

«Siamo contenti di avere con noi la collaborazione del sindaco Leoluca Orlando, dell'amministrazione comunale, delle circoscrizioni e di tante associazioni locali e nazionali. Prepariamo quindi, il prossimo 30 aprile, una festa non per la circoscrizione e per la città di Palermo, ma per l'Italia intera conservando la memoria e testimonianza».

L'arte diventa così uno strumento fondamentale per rinnovare il ricordo di un uomo impegnato nella lotta alla criminalità organizzata di stampo mafioso nonché promotore della legge "Rognoni - La Torre", che ha determinato una strategia innovativa di contrasto alla mafia.

18 febbraio 2017



Nessun commento: