Barra video

Loading...

giovedì 2 febbraio 2017

Corleone, la Commissione straordinaria razionalizza la macchina comunale: ridotti i settori da 8 a 5; i servizi da 31 a 15

La Commissione straordinaria  del Comune di Corleone  ha  approvato la riorganizzazione complessiva della macchina amministrativa dell'Ente sia nelle macrostrutture sia nelle microstrutture  al fine di razionalizzarla e renderla adeguata  alle nuove necessità di governo, per  perseguire  in modo più coerente gli obiettivi di efficienza, efficacia ed economicità propri dell'azione amministrativa nonché per adeguarla ai cambiamenti normativi intervenuti. Sono state ridotte le strutture di massima dimensione dell'Ente dagli originari 8 Settori si è passati a 5 e si è articolato diversamente l'assetto delle competenze, anche allo scopo di ridurre i costi di funzionamento della struttura amministrativa del Comune e ottenere una distribuzione  più razionale delle competenze che sono state accorpate per materia di intervento.
I nuovi Settori sono:

SETTORE 1°  AFFARI GENERALI  E SERVIZI ALLA COMUNITÀ E ALLA PERSONA                                      
radicalmente riorganizzato e potenziato , ricomprendente  le competenze in precedenza assegnate ai Settori “1° Affari generali e Istituzionali” e “2° Sicurezze sociali”, i quali  sono stati  accorpati, nonché al “Servizio Cultura” già incardinato nel Settore 8° “Cultura e Sviluppo economico” che è stato soppresso.

SETTORE 2° ECONOMICO FINANZIARIO
ricomprendente  le competenze in precedenza assegnate all'ex Settore “3° Economico finanziario”  alle quali si sono aggiunte  le competenze relative alla gestione del  patrimonio immobiliare comunale in prospettiva della sua valorizzazione.All'interno del settore è stato istituito il Servizio Provveditorato per una gestione centralizzata degli acquisti.

SETTORE 3°: PIANIFICAZIONE E GESTIONE  DEL TERRITORIO
ricomprendente  le competenze in precedenza assegnate al Settore “4° Urbanistica e Centro storico” alle quali si sono aggiunte quelle relative al SUAP in precedenza assegnate al Settore 8° “Cultura e Sviluppo economico”  soppresso.
E' stato costituito l' Ufficio Sistema informativo territoriale avente la competenza di aggiornare la cartografia comunale attraverso la modifica degli strati informativi cartografici.

SETTORE 4° EDILIZIA PUBBLICA  E CURA DELLA CITTA'
ricomprendente  le competenze in precedenza assegnate al Settore “5° Lavori pubblici e patrimonio” e al Settore 7° “Igiene ambientale”, il quale è stato soppresso.

SETTORE 5° : CORPO POLIZIA MUNICIPALE
ricomprendente  le competenze in precedenza assegnate al Settore “6° Corpo di Polizia Municipale.

Sempre in  un'ottica di contenimento della spesa i Servizi comunali sono stati ridotti  a 15 rispetto 31 vigenti.
In particolare le strutture intermedie nell'ambito dei diversi Settori sono:

SETTORE 1° AFFARI GENERALI  E SERVIZI ALLA COMUNITÀ E ALLA PERSONA                                      
Servizio Segreteria generale
Servizi Demografici
Servizio  Risorse umane e sviluppo organizzativo
Servizi Sociali
Servizio Cultura sport e pubblica istruzione


SETTORE 2° ECONOMICO FINANZIARIO
Servizio Bilancio e Programmazione economica-finanziaria
Servizio Entrate
Servizio  Patrimonio
Servizio Provveditorato ed Economato


SETTORE 3°: PIANIFICAZIONE E GESTIONE  DEL TERRITORIO
Servizio  Pianificazione territoriale
Servizio Gestione del territorio


SETTORE 4°EDILIZIA PUBBLICA  E CURA DELLA CITTA'

Servizio Edilizia pubblica
Servizio  Cura della Città

SETTORE 5° : CORPO POLIZIA MUNICIPALE
Servizio Polizia Municipale
Servizio Polizia Amministrativa


Definito il nuovo assetto organizzativo la Commissione ha poi disposto ieri nella seduta di Giunta  i processi di rotazione del personale in ottemperanza alle vigenti disposizioni di legge e alle previsioni del nuovo  Piano anticorruzione dell'Ente anch’esso  adottato nella stessa seduta di Giunta.
Il processo di rotazione  del personale ha coinvolto sin da subito   principalmente le risorse umane allocate nei diversi Settori e ricoprenti  ruoli di responsabilità di strutture intermedie e di base ed è stata  disposta la mobilità interna intersettoriale.
Si è poi rimesso  alle determinazioni dei Responsabili di Settore l’adozione entro i prossimi quindici giorni della rotazione interna negli incarichi e nelle responsabilità del personale assegnato ai singoli Settori  sulla base dei criteri del Piano anticorruzione dell’Ente.
Successivamente si procederà ad una ulteriore rotazione delle  risorse umane non interessate in questa fase sia con mobilità intersettoriale sia con mobilità settoriale.
Infine al fine di completare il processo si è proceduto ad una riallocazione degli uffici comunali negli immobili di proprietà privilegiando scelte volte a razionalizzare la loro ubicazione in relazione alle esigenze della cittadinanza

         La Commissione Straordinaria
( G. Termini – R. Mallemi – M. Cacciola)

Nessun commento: