domenica 19 febbraio 2017

Corleone, dal prossimo anno tra scuola media e scuola elementare un unico polo scolastico con 1.240 alunni

A sx: il plesso S. Maria della Scuola Elementare; a dx: i locali
della Scuola Media Statale "Giuseppe Vasi"
MARIO MIDULLA
CORLEONE - Nascerà un nuovo e unico Istituto Comprensivo di Scuola dell’Infanzia, Scuola Primaria e Scuola Secondaria di Primo grado - che sarà frequentato da circa 1240 alunni - dopo la soppressione della Direzione didattica “Finocchiaro Aprile” e della scuola media “Giuseppe Vasi”. Con il Decreto n. 921 del 15 febbraio 2017, l’Assessore Regionale dell’Istruzione e della Formazione professionale ha infatti approvato il piano di dimensionamento della rete scolastica della Sicilia, a decorrere dall’anno scolastico 2017/18, comprendente anche le scuole corleonesi che verranno unificate. L’esigenza di trasformazione è scaturita dal fatto che per il prossimo anno era stata prevista al “Vasi” la frequenza di 360 alunni, con conseguente perdita dell’autonomia dell’Istituzione scolastica dovuta al sottodimensionamento.
Il dirigente del “Vasi”, Vincenzo Di Salvo, ha così commentato il decreto: “Il riordino consentirà di rispettare il principio della territorialità e una più efficace funzionalità didattica e organizzativa, evitando una dislocazione delle scuole frammentata e poco operativa sul territorio”. I Dirigenti degli Uffici degli Ambiti Territoriali verificheranno ora la presenza delle condizioni previste come il numero degli alunni, le necessarie delibere degli oneri di legge da parte degli Enti Locali competenti, la disponibilità di locali idonei, nonché i limiti indicati dalle disposizioni in materia di dotazione organica del personale docente del citato decreto e ne daranno comunicazione all’Assessorato Regionale dell’Istruzione. Al nuovo Istituto Comprensivo sarà riconosciuta l’autonomia amministrativa, organizzativa, didattica, di ricerca, di progettazione e di sperimentazione educativa. Sarà inoltre attribuita, a decorrere sempre dall’anno scolastico 2017/18, la personalità giuridica. Conclude  il preside Di Salvo: “La nascita del nuovo comprensivo eviterà  pure che le esperienze didattico – organizzative maturate nel tempo, possano disperdersi, abbattendo conseguentemente i disagi alle famiglie, agli alunni ed al personale scolastico. La stessa proposta di un unico polo scolastico – continua Di Salvo - contribuirà a potenziare e qualificare l’offerta formativa attraverso la realizzazione di progetti didattici che coinvolgeranno tutti gli studenti della Scuola dell’Infanzia, Primaria e Secondaria di primo grado ricadenti nel territorio del comune di Corleone, rendendo così effettivo il diritto allo studio”. È ancora presto per conoscere la denominazione del nuovo Istituto cosi come il nome del preside che lo dirigerà.
Mario Midulla
"Giornale di Sicilia" del 18 febbraio 2017

Nessun commento: