Barra video

Loading...

giovedì 12 gennaio 2017

Crack a Ballaro’. I carabinieri arrestano un palermitano

Marcello Imperiale
PALERMO: Lo scorso 9 gennaio i Carabinieri della Compagnia Pa-Piazza Verdi hanno tratto in arresto Marcello Imperiale, 58 enne palermitano, poiché ritenuto responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo cocaina. I militari durante un controllo nel quartiere Ballarò, hanno proceduto alla perquisizione di Imperiale, rinvenendo nel bauletto del suo ciclomotore  5 “involucri” di plastica di colore blu, chiusi a caldo contenente cocaina e 16 “involucri” di plastica di colore blu chiusi a caldo, contenenti crack, sostanza in cristalli di colore bianco; nella sue tasche, la somma in contanti di 200 euro. Marcello Imperiale, dopo l’udienza di convalida, è stato sottoposto alla misura degli arresti domiciliari.

Il crack viene ricavato, tramite processi chimici, dalla cocaina. Essa viene poi assunta inalando il fumo dopo aver surriscaldato i cristalli in pipe apposite di vetro o ricavate spesso da bottiglie di plastica modificate o lattine. Questa operazione provoca degli scricchiolii che danno origine al suo nome. È uno stupefacente altamente pericoloso in grado di indurre elevata dipendenza e rapida assuefazione psicologica e fisica.

Nessun commento: