Barra video

Loading...

venerdì 27 gennaio 2017

Corleone, la farmacista Rosa Binenti invia ad un uomo di Gela un farmaco salvavita

La farmacista di Corleone, Rosa Binenti
In seguito all’appello disperato della moglie dell’uomo è ieri scattata una gara di solidarietà in tutta la Sicilia
“Siamo disposti ad andare in qualsiasi parte del mondo per acquistare questo farmaco”. È questo il disperato appello della moglie di uomo di 80 anni che necessita di un farmaco per poter sopravvivere tenendo sotto controllo una rara malattia che affligge il coniuge. Si tratta dello Zentel che dal mese di novembre non è più commercializzato ed è subito diventato introvabile. Il pensionato, ex operaio Eni del petrolchimico di Gela, soffre di echinococcosi cistica e il farmaco di cui necessita per rimanere in vita non si trova più. In seguito all’appello disperato della moglie dell’uomo è ieri (24.01.2017 - ndr) scattata una gara di solidarietà e una farmacista di Corleone, Rosa Binenti, ha spedito all’indirizzo dell’uomo la sua intera scorta di magazzino del farmaco, due scatole.

Anche il Policlinico di Palermo ha comunicato di avere accertato una disponibilità ospedaliera di quasi 400 scatole del prodotto ma si dovrà attendere il servizio di malattie infettive di Gela per inviare il paziente, per una consulenza specialistica, presso il policlinico di Palermo, dove, da ricoverato, gli potrà essere somministrato il medicinale.

Il pensionato di Gela non è l’unico a soffrire questa patologia e a dover cercare ovunque lo Zentel. L’Aifa (Agenzia italiana del Farmaco) ha intanto comunicato di avere già rilasciato alcune autorizzazioni per l’importazione dall’estero del medicinale ma il farmaco potrà di nuovo essere disponibile tra 30 o 40 giorni e Glaxo ha comunicato che la riproduzione riprenderà a marzo.
http://www.filodirettomonreale.it/

Nessun commento: