venerdì 23 dicembre 2016

UN CAMPETTO DI CALCIO E UNO DI BASKET PER LA MISSIONE ARCOBALENO DI SUOR ANNA REALIZZATI DALLA CGIL

Il campetto di calcio che sarà inaugurato oggi
OGGI POMERIGGIO L'INAUGURAZIONE  
Palermo 22 dicembre 2016 – Un nuovo campo di calcetto,  colorato di verde, che sarà dedicato a don Pino Puglisi,  e un campo azzurro per il basket  e la pallavolo. Li ha realizzati la Cgil Palermo, col contributo della Cgil nazionale, come gesto di vicinanza e solidarietà per la Missione Arcobaleno 3 P di Suor Anna Alonzo, in via Villagrazia 40,  alla Guadagna.   La Cgil li consegnerà oggi 23 dicembre alle ore 17 nel corso di una festa di Natale durante la quale, prima dello scambio di auguri,  sui due  campi si esibiranno  i ragazzi e i bambini che frequentano il centro. Seguiranno  canti, balli e un brindisi.  All'inaugurazione interverrà  il sindaco di Palermo Leoluca Orlando. Alle 19 l'arcivescovo di Palermo Corrado Lorefice impartirà la benedizione. La Cgil  ha rifatto ex novo la   pavimentazione del campo e nella  parte retrostante è stato realizzato  un campo per il  basket e altri sport. L'idea è nata nei giorni  successivi all'intimidazione subita da Suo Anna. “Recandoci sul posto per manifestare solidarietà,  siamo rimasti colpiti dallo spirito pragmatico e dalla vitalità di suor Anna. Una persona che non si ferma a constatare le difficoltà ma le contrasta:  un tipo di azione che condividiamo in pieno   – dichiara Enzo Campo -   Suor Anna, in questa oasi della legalità e della non violenza, in un quartiere difficile, dove lei  abita in mezzo alla gente, è riuscita a mettere insieme i bambini e le mamme, le persone emarginate, i migranti. Un centro per l'affermazione dei diritti civici, che merita grande rispetto anche per i valori religiosi e sociali che esprime: il nostro piccolo contributo servirà a far stare i  ragazzi lontano dalla strada”.  

   “Delle periferie – aggiunge Enzo Campo -  nessuno fa un racconto vero. La missione è finita alla ribalta dopo un atto intimidatorio. Ma è lì da anni. Noi   vogliamo raccontare un mondo che resta lontano dalle cronache  se non per l'arresto di un mafioso e l'inchino a un boss e proporre soluzioni che riguardano la qualità della vita, il lavoro continuativo, nel rispetto dei diritti.  Per  noi non sarà solo una inaugurazione. Siamo presenti per dire che la Cgil è presente.  Ci impegniamo  a   costruire insieme a tanti altri soggetti sociali un progetto di riscatto attraverso il lavoro, per  essere un punto di riferimento”. 
       I campetti arricchiranno le strutture del centro, in una ex scuola, dove si trovano anche una palestra, laboratori per la pittura, l'informatica, il taglio e cucito, una cucina, un piccolo orto. “Il lavoro per le periferie  – aggiunge Alessia Gatto, della segreteria della Cgil Palermo – ci vede  impegnati come Cgil in prima persona  con le Camere del lavoro che sono state aperte e  i servizi che stiamo diffondendo,  con le Leghe  dei pensionati,  l'Auser e il Sol. L'azione in favore della Missione è nata per contrastare la solitudine in cui opera il centro,  dare un contributo ai progetti di rigenerazione e rilancio e  collaborare con la rete dell'associazionismo solidale che già opera nel contesto. Dal contatto con queste persone, che hanno fatto dell'accoglienza ai ragazzi il fulcro della loro opera, sempre con il sorriso,  ne abbiamo tratto un  senso di arricchimento”.    
   Nei mesi scorsi, la Cgil, con l'ausilio di tutte le sedi, aveva raccolto dei fondi a sostegno della missione di  Speranza e Carità di Biagio Conte. “Suor Anna e la missione di Biagio Conte – aggiunge Enzo Campo - sono per noi uno stimolo in più a costruire un grande 'noi', a dare voce a una società che non ha voce.  Il quartiere ha tante persone, tanti bambini con grande voglia di riscatto. Non vogliamo vivere le periferie solo come una pagina di cronaca nera. Sarà un momento bello che condivideremo  con il mondo della Chiesa e con l'arcivescovo Lorefice, molto  attento agli ultimi”.    

    

Nessun commento: