venerdì 9 dicembre 2016

Natale a Palermo pensando ai terremotati dell'Italia centrale

La tenda allestita nella Chiesa
Sant’Ignazio Martire all’Olivella
DOMANI NELLA CHIESA DELL’OLIVELLA PRESEPE SOTTO LA TENDA DELLA PROTEZIONE CIVILE E ACCENSIONE DELL’ALBERO DONATO DAL SINDACO
L’OMAGGIO DEI VIGILI DEL FUOCO E DEI VOLONTARI INTERVENUTI SUI LUOGHI DEL SISMA
Palermo, 9 dicembre 2016 – Palermo, città che ha sofferto il sisma, quest’anno celebra il Natale in spirituale unione e vicinanza con i fratelli terremotati dell’Italia Centrale che hanno perso casa e lavoro, con gli anziani soli e con le famiglie che trascorreranno il periodo festivo in tenda, nei moduli provvisori o negli alberghi lontani dai loro territori. Il simbolo di questa condivisione - in simbiosi, per tutti, con il parroco della Chiesa di Sant’Agostino in Amatrice, don Savino D’Amelio, che pregherà per questa iniziativa – sarà “Ecco la tenda di Dio tra gli uomini”: un presepe allestito dentro una grande tenda donata dalla Protezione Civile regionale e montata all’interno della Chiesa di Sant’Ignazio Martire all’Olivella dei Padri Filippini. L’opera, realizzata dai volontari della Protezione civile regionale con i chierici e i giovani dell’Oratorio secolare di S. Filippo Neri, sarà inaugurata domani, sabato 10 dicembre, alle ore 19,30, nella Chiesa di Sant’Ignazio Martire in piazza Olivella, alla presenza di Ottavio Zacco, delegato del sindaco Leoluca Orlando e vicepresidente della Prima circoscrizione; del presidente del Consiglio comunale, Totò Orlando; dei dirigenti della Protezione civile regionale; dei presidenti delle altre Circoscrizioni.

La cerimonia, con le autorità schierate davanti alla tenda, prevede l’esecuzione del “Silenzio”; a seguire i giovani dell’Oratorio secolare leggeranno brani dell’omelia pronunziata il 27 agosto scorso dal Vescovo di Ascoli Piceno, mons. Giovanni D’Ercole, in occasione dei funerali delle vittime del versante marchigiano; infine, tra le figure del presepe i vigili del fuoco deporranno i loro elmetti in ricordo del loro intervento nei luoghi del “cratere”, mentre i rappresentanti delle associazioni sistemeranno i loro riconoscimenti in ricordo dell’assistenza fornita alle popolazioni colpite.
Seguirà l’accensione dell’albero di Natale donato per il secondo anno consecutivo dal sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, in segno di devozione.

La cerimonia sarà preceduta, alle ore 18,30, dalla Santa Messa in occasione del 12° anniversario di sacerdozio del Preposito della Congregazione dell’Oratorio di S. Filippo Neri, p. Adriano Castagna, celebrata dallo stesso Preposito e animata dal celebre coro dell’Olivella diretto dai maestri Sandro Pilato e Alessandro Cilluffo.
“Con questa iniziativa – spiega p. Adriano Castagna – la nostra comunità oratoriana vuole testimoniare la solidarietà del Figlio di Dio, che si è fatto in tutto simile agli uomini fuorché nel peccato, e la nostra partecipazione al dramma e al dolore dei nostri fratelli colpiti dalla tragedia del terremoto. Vivremo il Natale pregando perché Dio non faccia mai mancare loro amore e conforto, rafforzi la loro speranza e favorisca il loro rapido ritorno alla normalità”. 

Nessun commento: