Barra video

Loading...

martedì 2 agosto 2016

#RifiutiNovema. Lenti e appannati i rifletti antimafia del Comune di Corleone...

Ha i riflessi lenti e appannati l’antimafia dell’amministrazione comunale di Corleone. Nonostante – secondo Savona & C. – Corleone sia la “capitale mondiale (sic!) della legalità”. Già da oltre 15 giorni il Comune di Campofiorito ha rescisso il contratto con la ditta NOVEMA di Bolognetta, che gestiva il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani, perché oggetto di una interdittiva antimafia da parte della Prefettura di Palermo (in sostanza, la prefettura ha segnalato che si sta indagando su questa ditta per verificare presenze mafiose). Ma il comune di Corleone, che da oltre 15 mesi gestisce il servizio di nettezza urbana con l’affidamento alla stessa ditta, ha lasciato passare giorni e giorni senza assumere nessuna iniziativa. A quanto pare, la giustificazione dell’inazione era che Corleone non aveva ricevuto nessuna comunicazione dell’interdittiva della prefettura. E quasi quasi gli amministratori hanno rimproverato agli uffici di via Cavour per questa mancata comunicazione, salvo sentirsi rispondere: “Ma voi avete mai chiesto la certificazione antimafia della ditta Novema?”. La risposta è stata un desolante NO.
Per correre ai ripari, pare che adesso l’amministrazione comunale abbia rescisso (meglio tardi che mai!) il contratto con la ditta NOVEMA per riappaltarlo ad un’altra ditta (chissà se stavolta si ricorderanno di chiedere il certificato antimafia…). Nelle more hanno (intelligentemente!!!!) pensato di invitare i cittadini a tenere in casa l’immondizia… Bravissimi! Proprio gli amministratori di cui la città ha bisogno! (dp) 

P.S. A quanto pare, sindaco e giunta non sono riusciti nemmeno a dare risposte positive al bisogno di lavoro degli operai corleonesi ex Ato. La nuova ditta ha dichiarato che non li assumerà, gli operai disoccupati protestano, gli amministratori stanno a guardare...

Nessun commento: