mercoledì 24 agosto 2016

Il manifesto del Pd di Corleone: il sindaco Savona e la sua maggioranza hanno fatto sciogliere per mafia il comune!

CHI HA SBAGLIATO PAGHI! ADESSOTOCCA ALLA CORLEONE DEGLI ONESTI RIPRENDERE IL PERCORSO DI LEGALITA’, LAVORO E SVILUPPO!
È accaduto quello che avevamo provato in tanti modi a scongiurare, invitando il sindaco e i suoi consiglieri a dimettersi per salvare Corleone. Non ci hanno ascoltato e, per la prima volta nella storia, Corleone è stato sciolto per infiltrazioni mafiosi.Non siamo affatto contenti perché, dopo tanti anni di lotta per liberare Corleone e i corleonesi onesti dalla mafia, adesso si rischia di ripiombare indietro come ai tempi di Liggio e Ciancimino.Questo è un momento difficile e doloroso per i cittadini onesti di Corleone che non hanno nulla da spartire con la mafia e i mafiosi. Ma serve comunque a fare chiarezza. Chi ha sbagliato deve pagare duramente, non si cerchino scuse, non si incolpi la politica. Si abbia almeno il coraggio di assumersi le proprie responsabilità.
Da tempo la nostra città non  è più amministrata e si trova allo sbando, mentre le tasse sono al  massimo, l’economia è paralizzata, i servizi essenziali come l’acqua vengono a mancare, l’ordinaria manutenzione delle strade, ormai piene di buche, non viene garantita, la raccolta dei rifiuti continua da oltre 15 mesi con il sistema poco trasparente dell'emergenza, che lascia le strade sporche e non garantisce la raccolta differenziata, con la conseguenza che il comune dovrà pagare una maxi-multa che aumenterà ancora di più le bollette per i cittadini.


Per questo lo scorso 15 luglio i consiglieri del PD hanno preso la difficile decisione di dimettersi dal consiglio comunale.


Corleone, comunque, sin da subito deve adoperarsi per riprendere il percorso di legalità. Abbiamo il dovere di unire tutte le forze sane per continuare la battaglia contro la mafia e i mafiosi. Lo dobbiamo ai nostri figli, a tutti i cittadini onesti ed a tutti i corleonesi che sono caduti nella lotta alla mafia. Da parte nostra ci impegneremo per ricostruire a Corleone un vasto fronte degli onesti, che lavori per una ripartenza della nostra città, fondata sui valori di legalità e giustizia sociale


Chiediamo allo Stato di sostenere la nostra città con atti concreti (a partire dalla viabilità) e di andare oltre il classico approccio burocratico al commissariamento. La comunità di Corleone sia messa nelle condizioni di reagire per continuare a costruire sviluppo nella legalità.  Noi siamo sicuri che Corleone saprà rialzarsi!


Nessun commento: