giovedì 18 agosto 2016

Corleone, i nostri auguri alla Commissione straordinaria insediatasi al Comune!

L'articolo di M. Midulla sul G.d.S. di oggi sull'insediamento
dei commissari (clicca sull'immagine per ingrandirla)
DINO PATERNOSTRO
Auguriamo buon lavoro al vice-prefetto dott.ssa Giovanna TERMINI, al viceprefetto aggiunto dott.ssa Rosanna MALLEMI e al funzionario economico-finanziario dott.ssa Maria CACCIOLA, le tre commissarie che ieri si sono insediate al comune di Corleone col compito di guidarlo per i prossimi 18 mesi. Certamente di lavoro (buono, di qualità) ne dovranno fare tanto per rimettere in sesto un ente dopo anni di mala amministrazione. Per fare un buon lavoro, un lavoro di qualità, avranno bisogno della collaborazione del personale dipendente, che siamo convinti in larga misura ci sarà. Ma avranno bisogno anche della collaborazione dei cittadini, con i quali dovranno provare ad entrare in sintonia. La preoccupazione di tanta gente è data dal nostro modo di dire: “megghiu u tintu canusciutu, ca u bonu a canusciru…” (meglio il cattivo conosciuto, che il buono a conoscere…).
In sostanza, i cittadini temono che se avranno un problema da risolvere non potranno più rivolgersi all’amministratore che conoscono, che hanno votato, etc. Ma, a parte che di problemi gli amministratori “uscenti” ne hanno risolto ben pochi, c’è da dire che ogni cittadino può rivolgersi agli impiegati del comune nei vari settori di attività. Per i problemi più complessi, i commissari probabilmente comunicheranno giorni ed ore in cui saranno disponibili a ricevere il pubblico.
Ovviamente, i tre commissari avranno da affrontare subito almeno tre grossi problemi: quello dei conti comunali, davvero disastrati; quello della gestione della raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani, con annessa questione della riassunzione degli operai ex Ato; quello della gestione delle risorse idriche, che la giunta Savona ha affidato improvvidamente ad Amap, per pretendere comunque dall’ente gestore la dovuta attenzione verso i cittadini.
Insieme a queste tre grosse patate bollenti, non potranno trascurare la questione della viabilità interna al comune ed extra comunale. Per le strade interne del comune occorrerebbe un crono-programma di manutenzione, utilizzando al meglio le buone professionalità di cui il comune già dispone.  Per la viabilità esterna (certo, la Corleone-San Cipirello e la Corleone-Marineo, ma anche le tante strade e stradelle che consentono ai nostri agricoltori di raggiungere/non raggiungere i loro fondi), occorre, tramite una forte e proficua interlocuzione col sindaco della città metropolitana di Palermo, utilizzare presto e bene i fondi già stanziati per la SP4 e la SP2, inserire nel piano viabilità dell’Anas il completamento della SS118, nell’ambito del completamento dei lavori della scorrimento veloce Palermo-Agrigento, nel tratto fino a Bolognetta-Lercara, fare una lista di priorità di intervento per la piccola viabilità, fondamentale per consentire la coltivazione dei fondi agricoli.     
In mezzo a tutte queste importanti cose da fare, i commissari avranno il compito di ripristinare la legalità (quella bella, fatta di diritti e di doveri) in un ente dove da troppo tempo ha regnato l’arbitrio. Non sarà un lavoro da poco. Per questo rinnoviamo gli auguri alle tre commissarie.

Dino Paternostro 

Nessun commento: