lunedì 11 luglio 2016

Miceli, Raciti, Lumia, Anselmo, Piccione ed Ermini, tutto il Pd al fianco dei consiglieri di Corleone che si dimettono per protesta contro la giunta della paralisi e dell'indagine per infiltrazioni mafiose

“Legalità e trasparenza nella pubblica amministrazione devono essere i tratti distintivi del Partito Democratico. Stiamo lavorando per questo, costruendo una nuova classe dirigente che sappia coniugare competenze e rispetto assoluto della legge”, ha detto Carmelo Miceli, segretario provinciale del Pd, durante il convegno nazionale svoltosi a Corleone sabato scorso a sostegno della scelta dei consiglieri del Pd di dimettersi. Ed ha aggiunto: “Dopo l'estate con il PD nazionale organizzeremo una due giorni in provincia di Palermo per trattare nello specifico questi temi, perchè la buona politica, quella incarnata dal Pd, è innanzitutto sinonimo di cultura della legalità e rispetto degli impegni assunti con i nostri elettori. La credibilità della nostra proposta politica è strettamente legata alla capacità di saper amministrare i territori combattendo il malaffare, respingendo con durezza e senza sosta chiunque pensi o tenti di tollerare e non combattere la criminalità”.
Ha dichiarato invece Fausto Raciti, segretario regionale del Pd: “Oggi, insieme a David Ermini, a Corleone. A discutere di antimafia, amministrazione e ad esprimere solidarietà e vicinanza ai consiglieri comunali del PD che hanno annunciato le loro dimissioni”. Secondo Giuseppe Lumia, senatore della Repubblica e componente della Commissione antimafia, "bisogna continuare la battaglia per coniugare legalità e sviluppo, liberando il territorio di Corleone dalla mafia e dai politici complici". Questa, infine la dichiarazione di David Ermini, GUARDA L'ALBUM FOTOGRAFICO
responsabile nazionale Pd per la Giustizia e la Legalità: “Ieri una iniziativa importante e toccante. A Corleone. Insieme a chi combatte la mafia tutti i giorni. Tutto il PD unito intorno ai suoi consiglieri e ai nostri dirigenti locali. Il PD nazionale, regionale e provinciale ha detto in modo chiaro e netto che la mafia esiste e che deve essere distrutta. Basta con chi dice che la mafia non c'è più o che è cambiata.
La mafia esiste ed è attiva e feroce come sempre.Tolleranza zero. Grazie di cuore a voi che nel ricordo e nell'insegnamento di tutte vittime di mafia continuate questa battaglia dura e difficile. Tornerò a Corleone. Ci potete contare”.

Nessun commento: