domenica 5 giugno 2016

Inchino sotto casa di lady Riina, il genero su Facebook: “Buffoni sindacalista e giornalista”

Dino Paternostro
Offese sui social network da parte di Tony Ciavarello sul profilo di Dino Paternostro, storico della mafia e dirigente della Cgil. Il sindaco di Corleone: "Nessun inchino, non ci hanno pensato". Padre Fasulo: "Stop a tutte le processioni"

"Buffone lei e il suo collega che ha scritto l'articolo". E' il post offensivo che il genero di Totò Riina, Tony Ciavarello, ha scritto nel profilo Facebook di Dino Paternostro, storico della mafia e dirigente del dipartimento legalità e memoria storica della Cgil di Palermo. Paternostro aveva ripreso l'articolo di Salvo Palazzolo sull'inchino della vara di San Giovanni Evangelista davanti alla casa di Ninetta Bagarella, moglie del padrino di Cosa nostra. L'epiteto di "buffone" viene motivato da Ciavirello con il fatto che Paternostro "conosce benissimo le tradizioni corleonesi e dà visibilità a altri buffoni che x due lire spalano fango su un intero paese". Paternostro ha annunciato che denuncerà l'episodio ai carabinieri.

Nessun commento: