martedì 26 aprile 2016

Calcio. Primo turno play-out amaro per il Corleone, sconfitto per 2-1 dallo Sparta Palermo

Un'azione  di gioco del Corleone 
Sparta Palermo – Corleone 2-1
Sparta Palermo: Monteverdi, Zummo, Quartararo, Tagliareni, Bellavista, Guzzetta, Parrinello (14° 2T Tarantino), Tuzzolino, Palazzolo, D’Amore, Ciofalo (39° 2T Lo Cicero).
Corleone: Soltani, Campisi, Governali, La Spisa, Arena, Pennino, Cannella (11° 1TS Di Carlo, Passiglia, Pecorella, Di Palermo 10° 2T Ardore (8° 2TS Taverna), Cammarata.
Arbitro: La Verde.
Reti: al 13’ 1T Di Palermo, 17' 2T Ciofaro; 7' 2TS Lo Cicero.
PALERMO – Si era messa subito in discesa la partita di play out per i giallorossi del Corleone, che al 13’ del primo tempo passavano in vantaggio con un tiro da fuori area di Di Palermo, che trafiggeva Monteverdi. Un gol che attenuava la delusione per l’incredibile gol fallito appena 2 minuti prima da Pecorella, che metteva a sedere il portiere avversario, ma poi a quattro metri dalla porta la palla colpiva la traversa e ritornava in campo. Al 22’ ancora un’occasione d’oro per il Corleone, ma Cammarata tirava alto sulla traversa. Lo Sparta aveva avuto due occasioni per segnare: la prima al 10’ del pt quando Palazzolo, solo davanti a Soltani, tirava a lato; la seconda al 41’ del pt, quando Ciofalo da ottima posizione sparava alto sulla traversa.

Nel secondo tempo il Corleone entrava in campo deciso a difendere con i denti il risultato, che gli avrebbe consentito di salvare la stagione e restare in prima categoria. E al 12’ era ancora Pecorella che colpiva l’incrocio dei pali con un tiro da fuori area. Ma al 17’ la doccia fredda: lo Sparta batteva una punizione da centrocampo, la palla spioveva in area, Soltani la smanacciava e Ciofaro di testa era lesto a metterla in rete. Il pareggio avrebbe aggiudicato la gara allo Sparta, che disputando i play out in casa poteva usufruiva di due risultati, il pareggio e la vittoria. Il Corleone invece doveva a tutti i costi vincere. Al 20’ però i giallorossi restavano in 10 per l’espulsione di Pennino, decretata dall’arbitro sig. La Verde per un fallo da ultimo uomo sull’avversario lanciato a rete. In inferiorità numerica il Corleone provava a buttare il cuore oltre l’ostacolo e chiudeva i tempi regolamentari sull’1-1. Nel primo tempo supplementare non accadeva nulla di rilevante. Nel secondo però, con i giallorossi sbilanciati in avanti alla ricerca del gol-vittoria, lo Sparta al 7’ realizzava il gol del vantaggio con Lo Cicero. Festa per lo Sparta, delusione per il Corleone, che adesso avrà l’ultima possibilità per salvare la stagione. Sabato prossimo, infatti, incontrerà lo Strasatti in campo neutro per uno scontro-salvezza da ultima spiaggia. Stavolta però si giocherà ad armi pari: si salverà la squadra che vincerà la partita. In caso di parità dopo i tempi regolamentari, ci saranno due tempi supplementari e in caso di ulteriore parità i rigori. In bocca al lupo Corleone!


Nessun commento: