Barra video

Loading...

giovedì 7 gennaio 2016

Palermo, Cgil, Cisl e Uil scrivono al Presidente della Regione, al Prefetto e all'arcivescovo



TRE LETTERE AL PREFETTO, ALL'ARCIVESCOVO E AL PRESIDENTE DELLA REGIONE SULLE EMERGENZE DI PALERMO. IL PUNTO FATTO OGGI DA CGIL, CISL E UIL, CHE L'11 INCONTRANO IL SINDACO ORLANDO
 Palermo 7 gennaio 2015 - Le principali emergenze del lavoro a Palermo in tre diverse lettere inviate oggi da Cgil Cisl e Uil al presidente della Regione Rosario Crocetta, al nuovo prefetto di Palermo Antonella De Miro e all'arcivescovo Corrado Lorefice.
    I segretari generali di Cgil, Cisl e Uil Palermo, Enzo Campo, Daniela De Luca e Gianni Borrelli, che il giorno 11 gennaio incontreranno il sindaco Leoluca Orlando per discutere dei piani industriali delle aziende partecipate, chiedono l'apertura di un confronto alla Regione sul futuro dei Cantieri Navali, sulla realizzazione del bacino da 80 mila tonnellate e sulle prospettive dell'area industriale di Termini Imerese, ex sede della Fiat e dell'indotto. L'incontro è stato chiesto al presidente della Regione e all'assessore all'Industria.

    Gli altri due destinatari delle missive, scritte al termine di un incontro a tre organizzato oggi dai sindacati confederali, sono l'Arcivescovo di Palermo Corrado Lorefice e il nuovo Prefetto. "Dal presidente Crocetta aspettiamo una risposta, non c'è più tempo da perdere. E abbiamo scritto al nuovo prefetto di Palermo, Antonella De Meo, per inviarle i nostri auguri per l'insediamento ma anche per chiedere l'avvio di un dialogo con le parti sociali sulle emergenze di Palermo - dichiarano Enzo Campo, Daniela De Luca e Gianni Borrelli – Al prefetto vogliamo sottoporre uno spaccato delle tante situazioni di crisi aperte nella nostra città per condividere un progetto di rilancio per lo sviluppo del nostro territorio. Una valutazione comune che servirà a individuare, a iniziare da Almaviva, soluzioni possibili per garantire occupazione stabile e creare nuove occasioni di lavoro per i giovani".  "All'Arcivescovo - aggiungono i tre segretari - che già ha avuto il tempo di entrare in sintonia con la città, chiediamo un incontro per potergli consegnare il punto di vista delle organizzazioni sindacali".
 Al centro della riunione, il prossimo incontro che si terrà l'11 tra il sindaco e i sindacati sulle società partecipate, per discutere dei piani industriali, dei bilanci delle aziende, della missione della Reset, dei contratti dei lavoratori part- time.

Nessun commento: