Barra video

Loading...

martedì 15 dicembre 2015

SP4 Corleone-S. Cipirello: strada intransitabile, ma si imbellettano i bevai...



CORLEONE - I lavori di riqualificazione dei bevai rurali non erano certamente tra le priorità che gli automobilisti si aspettavano di vedere realizzate lungo la strada provinciale che collega Corleone e i paesi dell’entroterra con San Cipirello (e di conseguenza con l’ospedale di Partinico e gli aeroporti di Trapani e Palermo). Da un po’ di giorni, chi si trova a percorrere nelle ore serali e notturne questa strada, trova “contraddizioni” che hanno scatenato la protesta degli utenti, manifestata palesemente anche sui social network: l’illuminazione a giorno dei bevai restaurati con tecniche all’avanguardia lungo il tragitto. Indubbiamente, quando saranno totalmente funzionali con l’allacciamento idrico, saranno un beneficio per gli animali della zona.
Ma a pensarla diversamente sono i tanti automobilisti che sono costretti a percorrere la strada con la massima attenzione per evitare incidenti anche gravi. Le cattive condizioni meteorologiche dei mesi scorsi, infatti,  hanno reso ancora più critica la sicurezza della strada provinciale 4 che collega Corleone con San Cipirello: ad aggravare il tutto, la presenza del fango che non è stato ancora rimosso dalla sede stradale. L’asse viario, percorso quotidianamente dai pendolari dell’entroterra corleonese e dagli agricoltori, paga la perdurante carenza di manutenzione per mancanza di fondi. Si spera che le risorse complessivamente destinate per gli interventi urgenti sulla viabilità in provincia di Palermo, pari a circa 10 milioni di euro e inserite nella deliberazione del governo regionale n. 64 del 10 marzo 2015 che destina la somma di 49 milioni su tutto il territorio siciliano, proveniente da una riprogrammazione di risorse finanziarie ex FAS 2000/2006, entrino al più presto nelle casse della ex Provincia. La programmazione prevedeva infatti, circa 4 milioni di euro, per la Sp 4 “di Portella di Poira” e 1 milione e mezzo di euro per  la SP 2 “di Fellamonica” Partinico-San Cipirello. Ma è il commissario straordinario della ex Provincia regionale di Palermo, oggi Area Metropolitana di Palermo, l’ingegnere Manlio Munafò,  a precisare che “i bevai sono interventi finanziati con i fondi europei agricoli per lo sviluppo rurale del PSR Sicilia 2007/2013” e che “la Sp4 è al centro delle priorità e della programmazione con l’attivazione degli uffici preposti e con iniziative a supporto per le attività di progettazione, in attesa della destinazione effettiva dei fondi da parte della Regione nelle casse dell’ente”.
Giornale di Sicilia, 13.12.15
Mario Midulla

Nessun commento: