domenica 6 dicembre 2015

Calcio. Un Corleone in 8 uomini strappa un pareggio col Roccapalumba!


La formazione del Corleone che oggi al Santa Lucia
ha pareggiato 0-0 col Raccaplumba
ATLETICO CORLEONE - ROCCAPALUMBA 0-0                                
ATLETICO CORLEONE: Pinzolo, Campisi, Cannella, Cardella, Sparacino, Labruzzo, Sinatra (13’s.t.Paternostro), Passiglia, Ardore, Jaiteh (22’s.t.Di Palermo), Governali (31’s.t.Saporito).
A disp.: Soltani, Pennino, Chiego, Di Carlo.
Allenatore: Maurizio Passiglia. 
ROCCAPALUMBA: Barone, Montagnino (23’s.t. G. Messina), C. Messina, Lo Sciuto, Valeriano, Lucchese, Campanella, Nicosia, Ventimiglia, Sciammacca, Costa.
A disp.: Rini, Mancuso, Di Chiara, Golfo, Fanelli, A.Messina.
Allenatore: Mario Giordano.
ARBITRO: Valenti di Palermo.
NOTE: Ammoniti: Cardella, Campisi, Paternostro (A), Lo Sciuto, Campanella, Ventimiglia (R); espulsi: Cardella, Campisi, Ardore.

CORLEONE - È cominciata con un pareggio la nuova avventura sulla panchina dell’Atletico Corleone di mister Passiglia. La gara iniziava con i giallo-rossi subito vicini al goal con Sinatra che, dopo un’uscita a vuoto di Barone, calciava di poco fuori. Al 4’ Barone parava un tiro del centravanti giallorosso Ardore. Al 25’ erano ancora i padroni di casa ad impensierire il portiere avversario. Cardella, su calcio di punizione, lasciava partire un forte tiro all’angolino basso che veniva respinto in calcio d’angolo da Barone. Nella ripresa grande occasione per gli ospiti di passare in vantaggio: su calcio piazzato, Ventimiglia staccava di testa più in alto di tutti, ma Pinzolo respingeva la palla con la punta delle dita, mandandola sulla traversa
Nel finale la gara si accendeva e l’Atletico Corleone rimaneva in 8 uomini per l’espulsione di Cardella e Campisi per doppia ammonizione e di Ardore per fallo di reazione. All’88’ era ancora il portiere giallo-rosso a salvare la propria squadra, quando, su colpo di testa di Valeriano, con un grande riflesso riusciva a deviare la palla che ormai sembrava destinata in fondo al sacco. 

Nonostante rimasti in 8 uomini, i giallo-rossi avevano la possibilità di vincere la partita nei 6 minuti di recupero concessi dal signor Valenti: una buona occasione capitava al neo-entrato Paternostro, che non riusciva però ad inquadrare lo specchio della porta.
 
           

Nessun commento: