Barra video

Loading...

lunedì 12 ottobre 2015

Calcio. Un pari e tanti rimpianti per il Corleone in trasferta



Un calcio di punizione battuto da Labruzzo
Albatros Lercara 1
Atletico Corleone 1

ALBATROS: Ministero, Ciminello, Franzino, Polacco, Nuccio A. Facella, Giordano, Calatabiano, Guagenti (10’ Rizzo, 70’ Marino), Verendino (60’ Gattano), Nuccio E.
Allenatore: Loria.
ATLETICO CORLEONE: Soltani, Governali, Ponzo, Cardella, Orlando, Sparacino, Chiego (70’ Cannella), Jaiteh, Di Palermo (68’ Ardore), Labruzzo, Sinatra.
Allenatore: Streva.
Arbitro: Fazio di Agrigento.
RETI: 43’ Di Palermo, 65’ Gattano. 

GUARDA L'ALBUM FOTOGRAFICO

LERCARA FRIDDI – Un pareggio fuori casa è sempre un buon risultato. Ma quello di ieri sta molto stretto ai giallorossi del Corleone, che avrebbero meritato l’intera posta in palio per il gioco e la determinazione mostrati in campo. I ragazzi di mister Streva hanno condotto una gara ordinata, con palla a terra, cercando sempre il gioco. Dopo una netta supremazia del Corleone, alla mezzora era il giovane Sinatra a provare ad impensierire Ministero con un bel tiro da fuori area, che passa ad un paio di metri dal palo. La squadra ospite continuava ad attaccare e al 43’ Di Palermo, spalle alla porta, riceveva un bel passaggio da Cardella; si girava con un movimento che spiazzava il suo marcatore, piazzando la palla alla destra dell’incolpevole guardapali di casa.
Nella ripresa l’Albatros cercava di agguantare il pari, ma riusciva a produrre solo sterile supremazia territoriale. Al 22’ del secondo tempo, però, accadeva l’imprevedibile. Calatabiano batteva un calcio di punizione da centrocampo, la palla si alzava, forse veniva leggermente toccata di testa da Gattano, e saltellava in rete con i difensori e il portiere del Corleone fermi perché abbagliati dal sole. Peccato. Ma il calcio è anche questo. L’imponderabile.

Nessun commento: