venerdì 9 ottobre 2015

Asp/Lampedusa: prende il via, per la prima volta nell’isola, un corso di preparazione al parto



L'ambulatorio materno-infantile di Lampedusa
Lunedì prossimo, 12 ottobre, prenderà il via per la prima volta  a Lampedusa, un “Corso di preparazione al parto”. Sarà tenuto, nei locali della ludoteca del Poliambulatorio di “Contrada Grecale”, dagli operatori dell’equipe ostetrico-ginecologica e pediatrica del Servizio Materno Infantile (attivato due mesi sull’isola dall’Asp di Palermo). Il corso si articolerà in quattro incontri della durata di due ore, integrati con ginnastica, tecniche di rilassamento e laboratori per il “saper fare”. Altri due incontri sono previsti dopo la nascita del bambino su: puerperio, allattamento e cura del neonato. “E’ un percorso di accompagnamento alla nascita pensato appositamente per le future mamme (a partire dal secondo trimestre di gravidanza, ndr)  – ha spiegato il direttore generale dell’Asp, Antonio Candela -  è stato organizzato per consentire di affrontare serenamente la gravidanza, il parto ed il periodo di allattamento. E’ un ulteriore servizio che mettiamo a disposizione dei lampedusani che hanno, già, dimostrato di apprezzare ed utilizzare l’offerta sanitaria del Servizio Materno Infantile”.

Dallo scorso mese di agosto sono presenti, a tempo pieno, a Lampedusa due ginecologhe, una pediatra ed una ostetrica, una equipe che ha consentito di elevare i livelli di sicurezza assistenziale dando continuità nell’arco di tutte  la settimana (sette giorni su sette e 24 ore su 24) a tutte le richieste sia dell’ambulatorio Materno Infantile, sia del pronto soccorso. Gli specialisti hanno anche partecipato alle operazioni di soccorso sul molo in occasione di sbarchi di migranti e garantito le richieste di consulenza del “Centro di prima accoglienza”. “In questa prima fase – ha sottolineato Giuseppe Canzone, direttore del Dipartimento Salute della donna e del bambino dell’Asp – sono state erogate 400 prestazioni. Abbiamo anche avviato lo screening del cervicocarcinoma ed assicurato, in alcune occasioni, ai turisti anche l’osservazione breve per il trattamento di alcune patologie pediatriche”.
 L’attività di screening del cervicocarcinoma  è stata avviata anche a Linosa, dove l’equipe del Servizio Materno Infantile si reca periodicamente per “effettuare i bilanci di salute della popolazione pediatrica”.
 Palermo 9 ottobre 2015

Nessun commento: