martedì 29 settembre 2015

"Pane amaro", un libro sulla coltivazione tradizionale del frumento in Sicilia

Una ricerca - materiale, tecnica, linguistica, antropologica: la prima per ampiezza e completezza - sulla coltivazione tradizionale del frumento (anteriormente, cioè, all'impiego delle macchine) nel particolare contesto dei latifondi siciliani dell'Alta Valle del Platani, accompagnata dalla più compiuta e rara documentazione fotografica che sia possibile oggi reperire. In queste terre di attardato feudalesimo si sono potuti perpetuare nel tempo arcaici rapporti sociali di produzione e tecniche colturali estremamente regredite, il cui quadro è stato sconvolto soltanto in tempi recenti dalle lotte contadine del dopoguerra, dalla sia pur lenta e ritardata diffusione dei mezzi meccanici, e soprattutto da un inarrestabile flusso migratorio verso il Nord.

Ma a dare un'idea della tenacia spaziale e temporale di queste forme del lavoro, e a sancirne la immutata presenza nell'intera area mediterranea, basta la documentazione emergente dalle pitture egiziane di III-II millennio a.C., qui utilizzate per la prima volta e riprodotte a riscontro: quella che qui si indaga non è che la fase terminale di una lunghissima storia che attraversa i millenni, e segna l'attività, la fatica, la subordinazione e la dannazione di innumerevoli esseri umani.

Nessun commento: