mercoledì 2 settembre 2015

La conferenza dei sindaci ha approvato all'unanimità l'atto aziendale dell'Asp di Palermo



Il manager dell'ASP di Palermo Antonio Candela
Previsti investimenti per 11 milioni negli ospedali di Palermo, Partinico, Corleone, Termini e Petralia
La conferenza dei sindaci, riunitasi questa mattina nell'aula consiliare del Comune di Petralia Sottana, ha approvato all'unanimità l'atto aziendale dell'Asp di Palermo. Il nuovo strumento di programmazione sanitaria definisce ambiti e compiti delle strutture della più grande azienda sanitaria d'Italia. Tra le novità previste, l'istituzione dell'Unità Operativa Complessa di Chirurgia all'Ospedale "Dei Bianchi" di Corleone e la "funzione" di Ortopedia al "Madonna dell'Alto" di Petralia Sottana.

"Ci riteniamo pienamente soddisfatti di un Atto aziendale che rispecchia anche le richieste emerse in occasione dell'ultima riunione (il 18 agosto scorso, ndr)  - ha sottolineato il presidente della conferenza dei sindaci, Lea Savona,  primo cittadino di Corleone -. Ancora una volta c'è stata la conferma del clima di piena collaborazione instaurato con il direttore generale dell'Asp, Antonio Candela, sempre pronto, per il bene della comunità, a venire incontro alle esigenze delle comunità".
Nel suo intervento davanti ai 31 amministratori di città e provincia presenti a Petralia, il manager dell'Azienda sanitaria ha annunciato il potenziamento delle strutture, la riqualificazione di ospedali e guardie mediche e, dopo l'adozione della pianta organica, le assunzioni di nuovo personale (di cui 54 unità nel solo Ospedale "Madonna dell'Alto").
"Sono in fase di pubblicazione le gare per interventi di riqualificazione e ristrutturazione di tutti gli ospedali aziendali - ha sottolineato Candela - a Partinico, così come a Corleone, Termini, Petralia Sottana ed all'Ingrassia di Palermo siamo impegnati in una serie di interventi che ci consentiranno, nell'arco di un anno e mezzo, di consegnare alla comunità ospedali in grado di dare risposte concrete ai bisogni di salute dei cittadini. Abbiamo anche previsto un primo intervento nelle Guardie mediche con la ristrutturazione di 11 sedi di continuità assistenziale".
Petralia Sottana 2 settembre 2015

Nessun commento: