mercoledì 16 settembre 2015

Corleone. Il Pd al sindaco: "Sbagliato criminalizzare l'opposizione!" E i consiglieri annunciano che affitteranno loro una sede per gli anziani


Gli anziani del Centro sociale "G. Di Matteo"
sfrattati dal sindaco Lea Savona dai loro locali
COMUNICATO DEL P.D. SULLA VICENDA DELLA COLLA NELLA SERRATURA DEL CENTRO SOCIALE “G. DI MATTEO”: “NON SI USI UN EPISODIO CONDANNABILE PER ATTACCARE STRUMENTALMENTE L’OPPOSIZIONE POLITICA E SOCIALE”. IL GRUPPO CONSILIARE DISPONIBILE AD AFFITTARE CON I GETTONI DI PRESENZA UN LOCALE PER METTERLO A DISPOSIZIONE DEGLI ANZIANI
Un sindaco avrebbe il dovere di rasserenare la comunità che amministra, piuttosto che esasperare i toni e creare sterili contrapposizioni. Purtroppo, il sindaco di Corleone Lea Savona non lo sa fare. Ed anche la giusta preoccupazione per la colla trovata nella serratura del portoncino del centro sociale “G. Di Matteo” viene strumentalizzata dal primo cittadino per accusare di “ostruzionismo politico” e di “mafiosità” chi si è opposto alla sua scelta di “sfrattare” gli anziani.
L'articolo del GdS con le dichiarazioni del sindaco Savona
Il sindaco dovrebbe imparare che con certe parole non si scherza e che non bisogna banalizzarne l’uso per motivi strumentali e di pura contrapposizione politica. Gli anziani non escono nottetempo per mettere la colla nella serratura della porta del loro centro sociale. E nemmeno lo fanno i consiglieri del PD che si sono opposti alla sua scelta crudele di buttare fuori gli anziani da quei locali per ricavarci due aule per la scuola materna. Anzi, hanno indicato immediatamente nelle stanze a piano terra di Sant’Agostino una idonea soluzione alternativa per i bambini.  
Il PD condanna con fermezza chi (per qualsiasi motivo) ha pensato di mettere la colla nella serratura della porta. Ma nello stesso tempo trova sospetto l’uso strumentale della vicenda per attaccare oppositori sociali e politici. Perché tanto accanimento nel cacciare via gli anziani dal centro sociale di via Sgarlata? Qualcuno pensa di assegnare quei locali ad altre associazioni, come pure si sente dire in giro? Il P.D. non lo permetterà!
Ad ogni buon conto, se entro una settimana l’amministrazione comunale non reperirà dei locali idonei da assegnare temporaneamente agli anziani sfrattati dal centro sociale “G. Di Matteo”, il gruppo consiliare del P.D. ha deciso che utilizzerà i propri gettoni di presenza per affittare per il tempo necessario dei locali per metterli a loro disposizione.
                                                         Il gruppo consiliare P.D. di Corleone 
Corleone, 16 settembre 2015

Nessun commento: