lunedì 29 giugno 2015

La Cgil di Palermo chiede la liberazione dell'equipaggio della Freedom Flotilla

Il peschereccio "Marianne"
Cgil Palermo. “Liberare al più presto l’equipaggio del peschereccio della Freedom Flotilla, al quale va il nostro sostegno”. Adesione al sit-in di protesta
Palermo 29 giugno 2015 – “Chiediamo che sia  garantita l’incolumità dell’equipaggio e che gli uomini del peschereccio Marianne, della Freedom Flotilla, bloccati  stanotte dopo la sosta a Palermo dall’esercito israeliano, e condotti nel porto di  Asdod, siano liberati al più presto”. Lo dichiara il segretario della Cgil di Palermo Enzo Campo,  assieme alla  segreteria provinciale della Cgil, in merito al sequestro del peschereccio della Freedom Flotilla con a bordo attivisti per i diritti umani. La Cgil di Palermo, che  respinge l’attacco,  ha espresso solidarietà all’equipaggio del peschereccio  svedese 'Marianne av Goteborg',  e ha aderito al sit-in di protesta di questo pomeriggio in piazza Massimo organizzato per chiedere che  l’imbarcazione,  carica di attrezzature mediche, impegnata nella  missione di  interrompere l’embargo israeliano al porto di Gaza  e di prestare soccorso alla popolazione della Striscia, venga liberata rispettando la vita di tutti i componenti della spedizione.  

Nessun commento: