mercoledì 10 giugno 2015

Corleone, riapprovata la delibera di affidamento del servizio rifiuti a Belice Impianti, ma restano tanti interrogativi...

La lettera della SRR Palermo Ovest
Ieri sera (o, meglio, stamattina prestissimo) il consiglio comunale di Corleone ha riapprovato la delibera di affidamento a Belice Impianti del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani. L’ha approvata col voto favorevole della maggioranza e con la “benevola” astensione dell’opposizione, che ha messo in evidenza le tante criticità della delibera, ma non ha voluto impedire la ripresa del servizio e il ritorno al lavoro degli operai, dopo quasi sei mesi di sospensione. Già lo scorso 27 maggio il consiglio aveva votato l’affidamento del servizio a Belice Impianti, ma la delibera era a rischio di nullità perché mancava il parere del collegio dei revisori dei conti. E, come se non bastasse, il 1° giugno la S.R.R. Palermo Provincia Ovest aveva scritto al comune di Corleone (ma anche ai comuni di Bisacquino, Campofiorito, Prizzi, Contessa E., Palazzo A., S. Cipirello, Piana degli Albanesi e S. Cristina Gela), sottolineando che il contratto approvato era difforme dallo schema inviato dalla stessa SSR, al quale si chiedeva invece che venisse immediatamente uniformato. Come dire: Savona, Lanza & C. una buona non la sanno fare.
Anche perché nella seduta del 27 maggio queste stesse osservazioni erano state fatte più volte dai consiglieri di opposizione. Tanto che a questo punto sorge un sospetto: sono proprio inadeguati questi amministrati? Oppure vogliono che le delibere vengano bocciate per continuare a gestire il servizio col 191 (in regime di emergenza, in deroga a tutto, col rischio di creare un clima come quello di “mafia capitale a Roma)? Anche perché, rimossa la criticità del parere del collegio dei revisori che stavolta c’era (il collegio è stato nominato dal consiglio lo scorso 4 giugno), permanevano quella della non conformità del contratto e quella del possesso da parte di Belice Impianti delle licenze per gestire lo smaltimento dei rifiuti. Comunque, la delibera è stata riapprovata, ha avuto l’esecuzione immediata. Speriamo che adesso l’amministrazione comunale firmi il contratto e consenta il ritorno al lavoro degli operai e una gestione del servizio efficiente ed oculato. (d.p.)  

Nessun commento: