Barra video

Loading...

lunedì 25 maggio 2015

Solidarietà a Massaro dal direttivo Fp Cgil Ospedale Civico

Nella foto: colazione di solidarietà dei giornalisti (Ph. La Repubblica)
Denuncia Massaro, domani alle 15 direttivo aziendale della Fp Cgil dell’Ospedale Civico nei locali della pasticceria per manifestare solidarietà e sostenere la battaglia per la legalità
Palermo  25 maggio 2014 - Domani alle 15 un direttivo aziendale simbolico della Fp Cgil dell’ospedale Arnas Civico di Palermo si terrà nei locali della pasticceria Massaro di via Basile per esprimere solidarietà al titolare, l’imprenditore e giornalista Francesco Massaro, e ai suoi dipendenti. “Saremo lì domani, a uno dei tavoli della sala attigua alla pasticceria, non per  una semplice consumazione ma  per manifestare che la Fp Cgil è sensibile ai temi della legalità e della lotta alla mafia nei posti di lavoro e che il suo impegno non si limita alla discussione dei problemi di ordinaria e pubblica amministrazione del Civico – dichiarano il segretario della Fp Cgil Palermo Filippo Romeo  e Tino Corrao, segretario aziendale della Fp Cgil Arnas Palermo dell’ospedale Civico  -

Terremo una  segreteria allargata per dire che siamo vicini al titolare, ai lavoratori  e alle loro famiglie, e che solidarizziamo per il coraggio dimostrato nella ribellione a chi vuole mettere in pericolo l’attività. A partire dalla Cgil, ci sono ormai tante persone,  c’è  una larga fetta di società che, quotidianamente, lavorando in maniera onesta, dimostra di non volersi piegare al pizzo. Parecchie volte noi ci ritroviamo alla pasticceria Massaro, da tempo diventata punto di riferimento nel vicinato di tanti lavoratori dell’ospedale di Civico e nostro punto di incontro. E vogliamo domani rassicurare i lavoratori, giustamente preoccupati, che nessuno vuole abbandonarli e che nessuno si allontanerà da loro. Noi saremo lì per dare forza al loro gesto, per  esprimere pubblicamente la nostra condivisione e per non far sentire solo chi ha deciso di esporsi denunciando. Lo facciamo per Massaro e lo staff dei suoi bar così come lo abbiamo sempre fatto e continueremo a farlo  per tutti coloro che  ad alta voce si oppongono alla sopraffazione e alla  violenza mafiosa”.

Nessun commento: